Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Contigiani ottava aspirante sindaco

"Sgravi sull’Imu, moneta circolare comunale e comunità autosufficiente per l’energia"

Si allarga ulteriormente il fronte dei candidati alla carica di sindaco. L’ottavo nome è quello di Alessandra Contigiani, 40enne di professione educatrice e laureata in Economia. Scenderà in campo per conto del ‘Movimento 3v’, partito nazionale costituito da coloro che sono contrari all’obbligo vaccinale, al green pass e alle restrizioni. Al suo fianco ci saranno l’insegnante di filosofia Carlo Perini, l’odontotecnico Andrea Amaolo, la commerciante Maria Teresa Taroni, l’impiegato Eric Baldassarri e altri. Non si tratta della prima esperienza politica per Contigiani, a settembre 2020 si candidò, sempre per conto delle ‘3v’, come presidente della Regione. Alle 18 di ieri, in piazza Conchiglia, c’è stata la presentazione ufficiale. Quello di ‘no vax’ è un appellativo che viene rifiutato categoricamente: "Non siamo no vax – ha spiegato l’aspirante prima cittadina – ma rifiutiamo il modo in cui è stata affrontata la pandemia, tra vaccini obbligatori e sperimentali, chiusure forzate e green pass". "Dobbiamo coltivare - ha continuato Contigiani - lo spazio creativo dei giovani e rilanciare le piccole e medie imprese. Come? Attraverso dei contributi comunali come gli sgravi sull’Imu". Tra le proposte c’è una moneta circolare "non a debito e agganciata con le banche, ma a credito ed inserita in un circuito comunale". Progetto, questo, che spicca per la somiglianza con la coalizione del medico Paolo Maria Squadroni: "Nei mesi precedenti c’è stato un dialogo, c’erano punti in comune ma anche diverse divergenze". Poi, l’idea di "comunità politiche autosufficienti: l’energia prodotta a Civitanova rimanga in città".

Francesco Rossetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?