Guardia di finanza
Guardia di finanza

Macerata, 16 luglio 2020 - Scoperta dalla Guardia di Finanza di Civitanova Marche una maxi frode fiscale da 17 milioni di euro, con il sequestro di beni per oltre quattro milioni. Due gli imprenditori denunciati al timone di aziende che operano nel commercio all'ingrosso di gomma e plastica. L'inchiesta, coordinata dal capo della Procura di Macerata, Giovanni Giorgio, ha riguardato la posizione fiscale degli ultimi quattro anni di una società con sede risultante a Milano, secondo gli inquirenti per rendere piu' difficoltoso un eventuale accertamento da parte dell'amministrazione finanziaria, ma di fatto attiva nel Maceratese. Il Gip del Tribunale di Macerata ha disposto il sequestro per equivalente di beni e disponibilità finanziarie per 4,2 milioni, tra i quali due appartamenti, uno nel centro di Milano.