I carabinieri di Civitanova hanno acquisito la denuncia del padrone di casa e avviato gli accertamenti per risalire agli autori della razzia
I carabinieri di Civitanova hanno acquisito la denuncia del padrone di casa e avviato gli accertamenti per risalire agli autori della razzia

 

QUANDO si dice che i ladri si portano via tutto: a Civitanova hanno rubato anche le porte di una abitazione. È successo nella serata dell’Epifania, in un appartamento nella zona dello stadio. Figurarsi la sorpresa del proprietario, quando al rientro ha dovuto prendere atto del fatto che mancavano il portone di ingresso e tre porte delle stanze interne. Poi, certo, erano spariti anche 500 euro, che il proprietario aveva lasciato appoggiati su un mobile della cucina. Ci sarà voluto quantomeno un furgone di appoggio per caricare quella strana refurtiva e ne avranno fatto di rumore, quei ladri, ma nessuno nel condominio di largo Italia, all’interno del quale è avvenuta la strana razzìa, si è accorto proprio di nulla. Ora sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Civitanova, e certo questa storia sembra proprio un rompicapo. Secondo quanto acquisito nella denuncia, che è stata sporta ieri mattina, il proprietario si è assentato un paio di ore e quando è rientrato per la cena, verso le 20, ha trovato casa open, con tutte le porte aperte.

ANZI, proprio senza le porte. Mancava quella di ingresso e ne mancavano all’appello anche tre delle stanze dell’appartamento razziato. I ladri le hanno sganciate dalle cerniere e portate via. Perché non si siano accontentati dei 500 euro in contanti trovati in cucina è un mistero, ma si vede che c’è un mercato della ricettazione fiorente anche per quel che riguarda gli arredi. Il furto delle porte racconta bene quanto accaduto nei giorni festivi in città. Tra Natale e l’Epifania tante le scorribande dei ladri, nelle case.