Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

"I cavalieri partigiani meritano una corona di fiori gialli"

Come sempre, in corrispondenza del 25 aprile, il tenente Giorgio Pollastrelli, storica "vestale" della Cavalleria, torna alla carica in un comunicato per ricordare i meriti acquisiti dall’Arma a lui cara nella resistenza ai nazifascisti e nella lotta di liberazione. Meriti attestati dalle numerose medaglie d’oro conferite, quasi tutte alla memoria. E per ammonire di conseguenza l’Associazione nazionale dei partigiani a non fregiarsi di un’esclusiva che non le compete. "Tanti cavalieri partigiani – scrive Pollastrelli - hanno dato la vita per l’Italia. Il sacrificio di questi eroi apolitici e apartitici vale tanto quanto quello delle altre vittime celebrate dall’Anpi. Al sindaco Ciarapica e alla stessa Anpi chiedo di deporre il 25 aprile una corona di fiori gialli (è il colore ufficiale della Cavalleria, ndr) alla base del monumento a san Giorgio in piazza Abba, perché lì sono onorati i nostri valorosi patrioti". Già che c’è, Pollastrelli coglie l’occasione per ricordare al sindaco "il mancato completamento delle infrastrutture e dei servizi accessori al monumento. Un’ingiustificabile incuria che, a Palazzo Sforza, non può non pesare sulla coscienza di molti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?