Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Italia Viva: "Gestione della sanità regionale, è un vero disastro"

Il coordinamento Sanità Marche di Italia Viva ha mosso i primi passi in un incontro svoltosi a Civitanova "per denunciare il disastro sanitario di Acquaroli e Saltamartini", spiega Fabio Urbinati, consigliere regionale e coordinatore renziano nelle Marche. Presenti rappresentanze dei direttivi provinciali e anche professionisti del settore e volontari, "è stata fatta - dice - un’analisi approfondita della situazione sanitaria regionale dopo oltre un anno e mezzo di amministrazione di centrodestra, ed in particolare sulla pubblicazione del Master Plan regionale di edilizia sanitaria presentato per l’impiego dei fondi Pnrr". Tranciante il suo giudizio: "Senza indirizzi chiari di politica sanitaria, ed in particolare, di medicina territoriale, questo master plan rischia di diventare un mucchio di mattoni vecchi e nuovi senza contenuto. Acquaroli e Saltamartini a partire dal novembre del 2020 hanno più volte annunciato la redazione di un nuovo piano socio sanitario che avrebbe riorganizzato in breve tempo la sanità regionale. Invece solo un timido atto che ha detto ‘ni’ alla realizzazione dei nuovi ospedali a partire da quello di PesaroFano". Per Urbinati inoltre è "offensivo per i marchigiani parlare di ospedali di primo livello su più plessi. Questo schema esiste già da quasi venti anni e non ha dato i risultati che ci si aspettava, soprattutto nella gestione degli ospedali dopo l’entrata in vigore del decreto Balduzzi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?