Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

"Lungomare sud: isola pedonale nel weekend"

giuliano forani
Cronaca
Alfredo Mandolesi
Alfredo Mandolesi
Alfredo Mandolesi

di Giuliano Forani

"Se si vuole garantire una stagione balneare accogliente e soddisfare le esigenze di chi sceglie la nostra spiaggia per passare qualche ora al sole, una proposta sento il dovere di fare prima che inizi l’estate: dalle 9-9,30 in poi, il sabato e la domenica, si istituisca l’isola pedonale sul lungomare sud". A parlare è Alfredo Mandolesi, ex gestore dello chalet ’Marebello’, e probabilmente, come sempre succedeva ogni volta che parlava da esercente, non mancherà di sollevare critiche e polemiche. Lui tira dritto e spiega le ragioni. "Ho gestito per quarant’anni uno chalet - dice - e parlo in base all’esperienza che ho maturato. Il libero accesso sul lungomare dopo le 9 significa solo creare sofferenza ai pendolari e costringerli ad un continuo su e giù alla ricerca vana di un parcheggio. Evitiamo loro questa sofferenza, costringiamoli a parcheggiare in periferia, istituiamo un efficace servizio navetta che colleghi l’area parcheggio alla spiaggia. Bastano tre fermate per soddisfare le richieste di tutti: una all’inizio del lungomare, in piazzale Italia, una al centro, all’altezza della ex casa del Balilla, ed una vicino al Varco. Sarà meglio per tutti. Volendo - aggiunge - i parcheggi si possono ricavare anche poco distante dalla spiaggia. Nell’antistadio, per esempio, o nelle ampie strade della zona ex Micheletti o in via Mandela e dintorni. Il Comune provveda solo a indicarli predisponendo un’adeguata segnaletica".

E per chi sceglie la spiaggia libera e porta con sé sdraio ed ombrelloni? "Carica tutto nella navetta e va in spiaggia! Meglio questo piccolo sacrificio che la sofferenza di girare a vuoto sotto la canicola" dice Alfredo Mandolesi, che integra la sua proposta: "Sul lungomare - dice - si riservi piuttosto qualche stallo a pagamento ai dipendenti degli chalet, fissando una quota accettabile per l’abbonamento. So di suscitare le solite proteste - aggiunge - ma ribadisco la mia convinzione che questa sarebbe una soluzione di qualità. So pure che i miei ex colleghi obietteranno che la navetta non la prenderà nessuno, ma ciò succede perché l’idea non è stata mai sperimentata, l’isola pedonale non è stata mai istituita e si è sempre tirato a campare. Non ha senso - ripete ancora Mandolesi - costringere chi va in spiaggia a vagare su e giù in auto sul lungomare alla ricerca di un posto parcheggio che non c’è, ed allora proviamo, magari attuando due o tre sperimenti a maggio o giugno".

Alfredo Mandolesi dà infine un altro suggerimento ai civitanovesi: "Invece di tirar fuori l’auto dal garage per coprire 3-400 metri da casa alla spiaggia, prendete le biciclette e fatevi una pedalata. Sarebbe questo un grosso contribuito per evitare file e disagi, dando una immagine moderna e sostenibile della nostra città".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?