Quotidiano Nazionale logo
20 apr 2022

Matrimoni a Palazzo Volpini e all’anfiteatro: le tariffe per gli sposi

Stabilite anche quelle per parcheggi, mensa e lampade votive

Come ogni anno, il Comune di Porto Recanati ha messo nero su bianco le tariffe dei servizi a domanda individuale che potranno essere richiesti dai cittadini. Ad esempio, sul fronte scolastico, il costo della mensa è di 3,40 euro a pasto per gli alunni della scuola materna, 3,80 per le elementari, 4,20 per la media, 5,30 per gli insegnanti, 4,20 per gli insegnanti di sostegno, 5,30 per gli alunni non residenti in città. Parlando di parcheggi, i più costosi sono quelli di corso Matteotti e via Loreto, dove la tariffa è di 1,20 euro all’ora. Idem i parcheggi di via Galileo, via della Stazione e via dei Cementieri. Un po’ meno cari gli stalli tra via Pastrengo, via 29 marzo 1935 e piazza Giovanni XXIII, che hanno una tariffa oraria di un euro. Quanto ai parcheggi più economici, sono quelli tra via Roma, via Cristoforo Colombo e via della Montecatini, per un costo all’ora di 80 centesimi. C’è però da dire che tutti i parcheggi pubblici a pagamento, ad eccezione di quelli in corso Matteotti, dal primo ottobre al 31 maggio scendono considerevolmente di prezzo durante i festivi, con una tariffa oraria di 50 centesimi. Ma quanto si spende per celebrare un matrimonio o un rito civile? Se sarà svolto a Palazzo Volpini, durante l’orario di servizio degli uffici, costerà 70 euro, ma questo solo se uno dei due sposi è residente in città. Mentre se entrambi i futuri coniugi non sono di Porto Recanati, il prezzo si alza a 140 euro. Decisamente più alte le cifre se il rito viene celebrato fuori dall’orario di servizio, perché si va da 200 euro (se uno dei due è residente) a 300 euro (se entrambi risultano non residenti). C’è anche possibilità di sposarsi nell’anfiteatro Mondo di corso Matteotti: se sarà celebrata in orario di servizio il costo è di 250 euro (se uno dei due è portorecanatese) e di 350 euro (se entrambi non sono residenti). Mentre fuori dall’orario di servizio, si paga 500 euro nel primo caso, e nel secondo si arriva a 600 euro. Venendo al centro estivo comunale, l’iscrizione di un bambino con la mensa inclusa è di 285 euro, ma per il secondo figlio la retta scende a 220 euro. Senza mensa è di 220 euro, per il secondo figlio 165. Cimitero: canone annuale per la lampada votiva 17 euro, diritto di allaccio 47 euro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?