Dopo la partecipata e riuscita "Rassegna d’arte" del luglio scorso, l’Associazione le Quattro Porte di Civitanova Alta (presidente Paola Sopranzi) ha organizzato per domani (dalle ore 11 alle 20) il Mercatino d’autunno, avente per tema: "Eccellenze enogastronomiche e antichi mestieri", con il patrocinio di Regione Marche, Comune e lo ’sponsor’ Pro loco di Montefano (presidente Debora Vergani). Si terrà nel piazzale ex Tramvia, normalmente utilizzato per parcheggio, già...

Dopo la partecipata e riuscita "Rassegna d’arte" del luglio scorso, l’Associazione le Quattro Porte di Civitanova Alta (presidente Paola Sopranzi) ha organizzato per domani (dalle ore 11 alle 20) il Mercatino d’autunno, avente per tema: "Eccellenze enogastronomiche e antichi mestieri", con il patrocinio di Regione Marche, Comune e lo ’sponsor’ Pro loco di Montefano (presidente Debora Vergani). Si terrà nel piazzale ex Tramvia, normalmente utilizzato per parcheggio, già sperimentato per feste e manifestazioni popolari. Parteciperanno persone, anche di fuori provincia, che conservano il gusto degli antichi mestieri e l’occasione permetterà anche a diverse botteghe artigianali di Civitanova di riaprire i battenti. "Abbiamo focalizzato l’attenzione su un settore di nicchia – antichi mestieri e tradizioni – affinché si possa consolidare una memoria storica e trasmettere un’eredità culturale ai giovani". Tra gli espositori "ci saranno anche un intrecciatore di cesti (Tarcisio Accattoli), un ceramista con il tornio (Simone Vissani) ed un impagliatore (Franco Mammoli), mentre Angelo Peroni di Caldarola, porterà la sua Birra Del Rio. Simone Vissani ha appreso l’arte della lavorazione della ceramica con il tornio, detta del "Vasaio" – aggiunge Sopranzi – dai maestri ceramisti della Scuola M.a.v. di Appignano. E’ certo di tramandare questo antico mestiere a grandi e piccini, con dimostrazioni e prove. Altri partecipanti: rinomate Cantina Fonte Zoppa di Civitanova; azienda agricola "Nonno Vì" di Cingoli (Maurizio Borri), produttore di canapa con cui realizza prodotti alimentari e cosmetici; azienda agricola "Filotei" di Arquata del Tronto, con lunga tradizione radicata nel territorio, specializzata nel tartufo; da Offida "I Merletti di Danilo" (Mantova): un’arte che risale al XV sec. (si potranno ammirare sia il pizzo antico, che si lavora con centinaia di fuselli, come il merletto moderno, con filati laminati e lavori tridimensionali); in collaborazione con Associazione arti e mestieri di Macerata e Camerino, Maria Giovanna Varagona e Patrizia Ginesi allestiranno uno spazio con piccoli telai, l’arcolaio ed il fuso, un vero piccolo laboratorio, che permetterà dimostrazioni pratiche sulla tecnica artistica della tessitura e del macramè; Giovanni Gagliardi produttore dell’Anice verde di Castignano "Terre dei Calanchi Piceni; azienda agricola Kikenda di Treia (mele dei Sibillini).

Ennio Ercoli