Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

"Messa in sicurezza delle medie Quasi due milioni per i lavori"

Presentato il Piano delle opere pubbliche, Riccetti: "Bonifica del fosso della Vena, intervento da oltre 83mila euro"

giorgio giannaccini
Cronaca
Lorenzo Riccetti
Lorenzo Riccetti
Lorenzo Riccetti

di Giorgio Giannaccini

"Un piano delle opere pubbliche ambizioso, che pone al centro l’attenzione per l’ambiente e il recupero delle aree degradate da nord a sud di Porto Recanati". Così l’assessore ai lavori pubblici, Lorenzo Riccetti, definisce il piano triennale delle opere pubbliche (2022-2024) che sarà a breve illustrato in Consiglio comunale. Ad esempio, nel 2022, è previsto l’intervento di bonifica del fosso della Vena per 83.200 euro. "Dopo i problemi di inquinamento nel fosso e quindi della conseguente moria di pesci, stiamo aspettando che l’ex Consorzio di bonifica, e cioè l’Ato, ci indichi come intervenire per risolvere il problema, perciò abbiamo stanziato delle somme in modo da essere pronti – spiega l’assessore Riccetti –. Sempre quest’anno, ci attiveremo per mettere in sicurezza e ottimizzare gli edifici scolastici, grazie anche a dei finanziamenti del Ministero. Su questo fronte annoveriamo l’adeguamento di vulnerabilità sismica della scuola media (un milione e 750mila euro), l’intervento di efficientamento energetico della scuola elementare (640mila euro) e l’efficientamento della palestra Medi (90mila euro), dove installeremo dei pannelli solari. Infatti uno dei nostri obiettivi è di rendere autonome, dal punto di vista energetico, tutte le strutture pubbliche".

Inoltre, tra gli interventi che saranno realizzati nel 2022, sono stati inseriti il restauro e risanamento delle campate nel vecchio cimitero (200mila euro) e pure la riqualificazione di piazza Kronberg con l’acquisto dei campi da tennis (450mila euro), "per far sì che quel parco diventi una zona dedicata allo sport, perché saranno installati altri campi da gioco". Mentre tra i lavori previsti nel 2023 e 2024, ci sono progetti per i quali il Comune ha fatto richiesta di finanziamento, tramite il bando di riqualificazione urbana: "Parliamo della costruzione del nuovo asilo nido comunale (900mila euro) e il potenziamento del campo di calcio, che prevede una pista di atletica e il rifacimento del manto erboso e dell’illuminazione (un milione e 566mila euro) – riprende Riccetti –. E ancora: il restyling del parco Europa (450mila euro), la riqualificazione urbana e botanica della pineta Volpini (460mila euro), poi la realizzazione delle piste ciclabili di connessione tra la zona sud e il centro (162mila euro). Infine, sono stati stanziati 49mila euro per progettare la messa in sicurezza e anche la riqualificazione del capannone Nervi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?