Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
9 giu 2022

Palestrini boccia la manutenzione del verde pubblico "Ok al risparmio, ma è scaduta la qualità del servizio"

9 giu 2022
Alessandro Palestrini, segretario Pd
Alessandro Palestrini, segretario Pd
Alessandro Palestrini, segretario Pd
Alessandro Palestrini, segretario Pd
Alessandro Palestrini, segretario Pd
Alessandro Palestrini, segretario Pd

Il Pd di Porto Recanati, rappresentato dal segretario Alessandro Palestrini, non è per nulla convinto della manutenzione del verde pubblico. "Spesso leggiamo su social e carta stampata situazioni legate alla cura del verde – scrive Palestrini –. Da un lato ci sono dichiarazioni che sostengono la buona riuscita della manutenzione, in altri casi si assiste a lamentele relative al fatto che molte zone sono trascurate, su tutte cimitero e periferie. L’intento dell’amministrazione Michelini è stato di effettuare tutte le operazioni del verde in house, senza ricorrere a ditte esterne. Lo scopo è di risparmiare denaro pubblico, mantenendo inalterata la qualità del servizio". Ma Palestrini è perplesso. "A nostro avviso, l’obiettivo è stato raggiunto parzialmente – prosegue –. Si è sicuramente risparmiato denaro, ma la qualità del servizio offerto non è all’altezza delle aspettative. Crediamo che l’errore sia stato di non avere considerato che per svolgere la manutenzione del verde occorre avere a disposizione risorse umane che attualmente sembrano insufficienti, e che agli operatori servono macchine e attrezzi adatti. Dunque, l’aver puntato tutto e subito sul servizio svolto in house ha mostrato diverse criticità. Crediamo sia indispensabile e urgente ripristinare una condizione di normalità della manutenzione del verde soprattutto nelle zone delicate, e sensibili, della città".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?