I militari dell'arma hanno arrestato l'uomo a Napoli (Mascellani)Foto di repertorio
I militari dell'arma hanno arrestato l'uomo a Napoli (Mascellani)Foto di repertorio

Porto Recanati (Civitanova), 17 agosto 2019 - Aveva messo a segno una rapina al ristorante Gatto Pappone, di Porto Recanati, lo scorso 5 marzo. Durante l'azione criminale, il bandito aveva anche ferito il cuoco. Il malvivente, però, un marocchino di 33 anni, ritenuto responsabile di quel colpo, è stato arrestato a Napoli dai carabinieri.

Il pregiudicato, provvisto di diversi alias, è stato bloccato sulla base di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Macerata, chiesta dalla Procura a seguito delle indagini condotte dai militari di Porto Recanati. Dopo il colpo, l'uomo si era reso irreperibile nonostante alcune perquisizioni eseguite dai carabinieri nei luoghi da lui frequentati: durante la rapina, il cuoco del ristorante aveva tentato di bloccare il malvivente che lo aveva ferito e si era dileguato.

Il 33enne è stato individuato a Napoli durante un controllo da cui è emerso, grazie alle impronte digitali, che era colpito dal mandato di cattura inserito nelle banche dati delle forze dell'ordine