Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Riqualificazione del varco, il progetto dell’ingegnere Medori

Sarà presentato venerdì "Come presidente dei tecnici di Civitanova dono un’idea di massima alla città"

Dona alla città un progetto per la riqualificazione del varco l’ingegnere Giorgio Medori e in quello spazio lo presenterà venerdì alle 21, invitati cittadini e candidati sindaci. "Non essendo stato fatto un concorso di idee – è la premessa – come presidente dei tecnici di Civitanova dono un’idea di massima alla città che andrà fatta partecipe per le eventuali osservazioni e miglioramenti e anche come stimolo per altre idee in termini urbanistici e di spesa". Il costo si aggira sui 2 milioni di euro. E’ diverso dal progetto presentato dal Politecnico di Milano su incarico del Comune perché prevede la totale conservazione del parco "che non verrebbe demolito – assicura – di quasi il 50% come proposto in giunta" e giudica "l’abbattimento alberi d’alto fusto protetti, per realizzare parcheggio pubblico e water soccer il primo caso nelle Marche e da deprecare". Il capitolo piazza XX Settembre "necessita – spiega Medori – di una scelta urbanistica fondamentale: conservare il parcheggio pubblico e il mercato del sabato o la completa pedonalizzazione" e l‘area dell’ex fiera "ora che ha evidenziato ed esaltato il vuoto urbanistico di notevole pregio, deve essere riqualificata principalmente come zona pedonale e parco cittadino. La piazza del varco avrà la possibilità di essere vissuta come luogo di eventi anche con strutture leggere di facile montaggio e rimozione. All’interno del parco a sud da realizzare uno specchio d’acqua al posto della piccola fontana esistente senza tagliare alcuna pianta e nelle ali laterali del Varco a raso prevedere una serie di zampilli d’acqua illuminati funzionanti a comando". Prevista una ciclabile sul vialetto esistente "che delimiti il parco a sud. Dalla riqualificazione così ottenuta – spiega – sorgerà la ‘rambla’ che dal Comune porterà direttamente alla spiaggia con un corridoio pubblico da concordare con il Demanio". Attenzione particolare "anche all’illuminazione di stile moderno, mantenendo il liberty nella zona delle palazzine e programmazione di una serie di sculture urbane qualificanti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?