Replica immediata di Silvia Squadroni all’«avversario» Fabrizio Ciarapica
Replica immediata di Silvia Squadroni all’«avversario» Fabrizio Ciarapica
di Lorena Cellini Fabrizio Ciarapica-Silvia Squadroni, già scintille elettorali. "Premesso che non dedico commenti sulla dichiarata, da lui, compattezza del centrodestra poiché sono evidenti le quotidiane reciproche pugnalate tra fratelli-coltelli. Voglio però rassicurare il sindaco che la mia lista, se mai dovesse essere lui il candidato per assurdo del centrodestra unito, lo farà sicuramente perdere perché attrarrà trasversalmente consensi elettorali. Le categorie ideologiche le lascio ai voltagabbana...

di Lorena Cellini

Fabrizio Ciarapica-Silvia Squadroni, già scintille elettorali. "Premesso che non dedico commenti sulla dichiarata, da lui, compattezza del centrodestra poiché sono evidenti le quotidiane reciproche pugnalate tra fratelli-coltelli. Voglio però rassicurare il sindaco che la mia lista, se mai dovesse essere lui il candidato per assurdo del centrodestra unito, lo farà sicuramente perdere perché attrarrà trasversalmente consensi elettorali. Le categorie ideologiche le lascio ai voltagabbana come Ciarapica, che in due anni ha cambiato tre schieramenti diversi". Sciabolate da Silvia Squadroni, candidata sindaco civica con la lista ‘SiAmo Civitanova’ all’indomani dell’intervista con cui il sindaco fuga voci di dissidi interni sul mandato bis. Lei ha rivelato l’esistenza della candidatura alternativa di Roberta Belletti, ma ’Vince Civitanova’ ha smentito. "L’operazione che stanno portando avanti il vice sindaco Troiani con l’assessore Belletti è evidente, dichiarata anche in sedi pubbliche, e con l’obiettivo di svuotare Forza Italia. D’altronde, possono solo mirare a pescare in un elettorato già schierato, quello di centrodestra". Le civiche nelle ultime elezioni amministrative hanno fatto registrare sorprese clamorose. Ci sarà un effetto su Civitanova? "Io mi alleerò con chiunque appoggerà il mio programma quindi non sono distante né dal centrosinistra né dal centrodestra come racconta il sindaco - aggiunge Squadroni -. Il mio programma è per Civitanova e non per categorie ideologiche. Certo che attrarrò voti di destra e di centro, elettori che impartiranno all’imposto Ciarapica una lezione storica. Si allei pure con Roberto Pantella di FdI o con Giorgio Pollastrelli della Lega perché io comunque tirerò diritto. E se mi si chiede come si risolverà questa diatriba, rispondo che alla fine Ciarapica non verrà candidato dal centrodestra, con buona pace di Marcozzi & C. Poi, a un Pd che è andato peggio del centrodestra ci credono solo lui e la Marcozzi. E’ proprio gente tipo Ciarapica che ha fatto perdere roccaforti come Latina e San Benedetto del Tronto". Ciarapica ha sottolineato che nelle sue fila c’è gente politicamente connotata. "Che c’è, si ricorda solo oggi che la Orlandi era candidata con Ghio al primo turno delle passate elezioni? Dimentica che lo ha appoggiato al ballottaggio? Che proprio lui la inserì nel CdA dell’Atac? Scordato tutto? E Claudio Morresi, che oggi presiede il Consiglio comunale, di chi era candidato? Vada in casa sua, Ciarapica, ad impartire lezioni di coerenza, rigore morale e onestà".