Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 giu 2022

"Servono nuovi spazi per il circolo tennis"

Presidente e consigliere lanciano l’appello al Comune. Intanto domenica e il 10 luglio. si gioca per la promozione in B2

23 giu 2022
mario pacetti
Cronaca
Ivano Capozucca, Franco Mogliani, Matteo Spernanzoni e Luca Pagliari
Ivano Capozucca, Franco Mogliani, Matteo Spernanzoni e Luca Pagliari
Ivano Capozucca, Franco Mogliani, Matteo Spernanzoni e Luca Pagliari
Ivano Capozucca, Franco Mogliani, Matteo Spernanzoni e Luca Pagliari
Ivano Capozucca, Franco Mogliani, Matteo Spernanzoni e Luca Pagliari
Ivano Capozucca, Franco Mogliani, Matteo Spernanzoni e Luca Pagliari

di Mario Pacetti

Domenica, e poi il 10 luglio in occasione del return match, il circolo tennis Civitanova si giocherà la promozione dalla serie C alla B2: sarebbe il secondo salto a distanza di 3 anni dal passaggio dalla D alla C. L’avversario è il Circolo Tennis Galatina, sodalizio pugliese con un recente passato in A e con alcuni ex di chiara fama, a cominciare dal greco Tsitsipas (n.6 del ranking Atp) che annoverò tra le sue fila quand’era adolescente. Domenica si giocherà a Civitanova, allo stadio Polisportivo, a cominciare dalle 10 (o dalle 9, se verrà accettata la richiesta di anticipo pervenuta da Galatina). L’ingresso è gratuito. Il Ct Civitanova s’è qualificato all’atto finale aggiudicandosi il girone regionale e, poi, il tabellone umbro-marchigiano. Il quartetto titolare è composto dal capitano Matteo Spernanzoni, 30enne di Morrovalle, dai civitanovesi Lorenzo Battista (23 anni) e Riccardo Rotilio (19) e da Filippo Mazzola (17) di San Claudio di Corridonia, già campione italiano Under 11 e Under 13. All’occorrenza si può attingere ai rinforzi stranieri: al francese Sebastien Pierre Boltz (29 anni) e al tedesco Luca Marius Elhardt (28). L’evento è stato illustrato ieri mattina nella sede del Circolo dal presidente Ivano Capozucca, dal consigliere Franco Mogliani, dal maestro Matteo Spernanzoni e da Luca Pagliari, giudice arbitro e responsabile dei rapporti tra il club e la Fit. Nell’occasione è stato sottolineato lo zelo organizzativo del Circolo anche in questo 2022: prima le prequalifiche femminili agli Internazionali d’Italia, poi (torneo tuttora in corso) i campionati regionali Under 12 maschili e femminili e infine l’Open maschile programmato a cavallo tra agosto e settembre. Capozucca e Mogliani hanno poi preso la palla al balzo per rivolgere al Comune un appello già risuonato altre volte negli ultimi 30 anni (e passa): c’è bisogno di nuovi spazi, senza i quali l’offerta del Circolo ai propri soci, ai ragazzi della Scuola e ai tanti appassionati di tennis resterà sempre inferiore alla domanda. Attualmente si può contare su 5 campi: 3 in terra battuta, uno in erba sintetica e uno in cemento. In passato la dirigenza invocò invano l’allargamento, all’interno del Polisportivo, nell’antistadio o nei locali occupati dalla Bocciofila La Pineta. Adesso si punta su un terreno di 5 ettari nella vicina via Moro, di lato alla Croce Verde. Lì sarebbe possibile ricavare anche un paio di campi di padel dando sfogo alla passione di chi, ora come ora, deve rivolgersi altrove perché il Ct Civitanova non ha un centimetro di spazio da dedicare alla nuova disciplina.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?