Civitanova, 18 novembre 2019 - Stava ballando vicino alla postazione del dj, quando è stato invitato dagli uomini della security ad allontanarsi da quel punto. Ma lui si è rifiutato di farlo e così, stando al suo racconto, i buttafuori lo avrebbero portato fuori dal locale e poi gli avrebbero spruzzato sugli occhi uno spray al peperoncino. L’episodio sarebbe successo nella notte tra sabato e domenica, dentro a una discoteca della costa. Intorno all’1.30, un ragazzo civitanovese di 18 anni, si è messo accanto alla console del dj, e lì ha cominciato a ballare preso dalla musica e dalla serata. Ciò ha però messo in allarme gli uomini della sicurezza, in quanto il giovane non poteva stare in quella zona perché era di intralcio. Quindi i buttafuori avrebbero invitato il 18enne a spostarsi per ballare in un altro punto del locale. Ma lui non ha dato loro retta rimanendo nello stesso posto.

A quel punto, gli uomini della security lo avrebbero preso con le cattive portandolo fuori dalla discoteca. Sull’uscio il 18enne si sarebbe preso a male parole con i buttafuori, che poi, secondo il racconto del ragazzo, gli avrebbero spruzzato dello spray urticante sugli occhi. Proprio all’uscita del locale c’era una volante della polizia. Gli agenti incuriositi dalla confusione sono intervenuti per appurare cosa stesse succedendo, così il giovane ha raccontato la sua versione ai poliziotti. Il 18enne, poco dopo, è andato con mezzi propri al pronto soccorso per farsi vedere gli occhi. Il 18enne, alla fine, non ha sporto denuncia contro i buttafuori, né ha mostrato agli agenti alcun referto medico, ma è possibile che nei prossimi giorni presenterà querela. Nella notte precedente, invece, quattro ragazze tra i 20 e i 25 anni erano finite al pronto soccorso di Jesi. Anche loro intossicate da uno spray al peperoncino mentre si trovavano sulla pista da ballo di una discoteca della provincia di Ancona.
© RIPRODUZIONE RISERVATA