Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

"Una navetta estiva gratuita che colleghi la costa a Recanati e Loreto"

Intesa sul turismo tra i tre comuni: previsto anche un biglietto unico per i musei

Un bus navetta gratuito che permetta ai bagnanti che vengono a Porto Recanati di visitare i musei di Loreto e Recanati, ma anche un biglietto unico per visitare tutti i luoghi di cultura delle tre città e, ancora, degli incontri pubblici con gli studenti dell’istituto alberghiero di Loreto per far conoscere le specialità enogastroniche locali. Sono solo alcune delle iniziative che verranno messe in piedi grazie al progetto "Terre d’oltre", che ha l’obiettivo di tessere una rete tra i comuni di Porto Recanati, Loreto e Recanati per promuovere la cultura, l’enogastronomia e il turismo. Il protocollo d’intesa verrà firmato dai rispettivi sindaci sabato, alle 17.30, nel municipio di Recanati. "Dal mio insediamento ho sempre sostenuto che bisogna fare turismo con la collaborazione delle città limitrofe, e questo documento non è altro che la concretizzazione – afferma il vicesindaco con delega al turismo, Giuseppe Casali –. Durante la firma del protocollo sarà presente l’associazione Riviera del Conero, poi ci sarà un convegno storico che ricorderà il fatto che i tre Comuni sono stati per lungo tempo la stessa città, finché prima Loreto e dopo Porto Recanati proclamarono la loro indipendenza da Recanati". Il vicesindaco Casali sottolinea che l’accordo è nato "dopo diversi incontri con l’assessore recanatese Rita Soccio e l’assessore di Loreto, Francesca Carli. La prima iniziativa che vogliamo portare avanti è di attivare un bus navetta nel periodo estivo che colleghi le tre città. In questo modo, il villeggiante che va in spiaggia a Porto Recanati potrà avere muoversi e visitare i musei della Santa Casa di Loreto e anche quelli di Recanati. C’è pure l’idea di istituire un biglietto unico per poter visitare tutti i luoghi di cultura tra Porto Recanati, Loreto e Recanati, così come creare un pacchetto di visite guidate nei tre comuni. Mentre con gli studenti dell’istituto alberghiero faremo della manifestazioni enogastronomiche, per presentare i nostri piatti tipici. Da una città per villeggianti, Porto Recanati deve diventare una città turistica, promuovendo attività variegate che allunghino la stagione".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?