Fausto Troiani ha annunciato lo spostamento verso il centro per «unire i migliori del centrodestra»
Fausto Troiani ha annunciato lo spostamento verso il centro per «unire i migliori del centrodestra»
In vista delle prossime elezioni comunali di primavera, la lista civica ’Vince Civitanova’, che alle elezioni del 2017 espresse il gruppo più numeroso della coalizione di centrodestra, sceglie di collocarsi meno a destra e più al centro. Lo annuncia il coordinatore Fausto Troiani. "L’"anima sociale" di ’Vince’ - recita un comunicato a sua firma - si predispone ad una maggiore moderazione e guarda al centro per unire personaggi più rappresentativi ed esperti del centrodestra civitanovese". A...

In vista delle prossime elezioni comunali di primavera, la lista civica ’Vince Civitanova’, che alle elezioni del 2017 espresse il gruppo più numeroso della coalizione di centrodestra, sceglie di collocarsi meno a destra e più al centro. Lo annuncia il coordinatore Fausto Troiani. "L’"anima sociale" di ’Vince’ - recita un comunicato a sua firma - si predispone ad una maggiore moderazione e guarda al centro per unire personaggi più rappresentativi ed esperti del centrodestra civitanovese". A fare il primo passo verso la moderazione, c’è da dire, è stato un anno fa proprio il sindaco Fabrizio Ciarapica, uno dei fondatori di ’Vince Civitanova’, che poi lo propose con successo per la guida della città. Ciarapica lo fece alla vigilia delle Regionali 2020 e scelse di confluire tra le file di Forza Italia che lo candidò per Palazzo Raffaello. L’ adesione al partito di Berlusconi non gli fu sufficiente per approdarvi, ma al di là dei malumori che la scelta aveva creato all’interno della lista, delle critiche più o meno scontate dei suoi avversari politici, e dei motivi, supposti o reali, che erano alla sua base, essa poteva essere interpretata come un segnale che in una città storicamente a forte presenza di sinistra e di centro, e gestita quasi sempre da coalizioni moderatamente progressiste, sarebbe stato opportuno guardare con maggior interesse verso l’ area moderata. ’Vince’ si sposta, quindi, su posizioni centriste, forse più credibili rispetto alla tradizione socio-culturale della città. Nella decisione della lista, si può cogliere anche un altro segnale, e cioè quello di mostrare una maggiore vicinanza al neo forzista Ciarapica, che voci diffuse indicano per una candidatura bis a sindaco. Un messaggio per una maggiore coesione del centrodestra, in altre parole, che coesa proprio non è sembrata in questi quattro anni di legislatura. ’Vince Civitanova’, intanto, informa sempre Troiani, prosegue le consultazioni con la città, "per mettere in campo, in una unica lista, le menti migliori, più esperte e credibili del centrodestra, con lo scopo di governare Civitanova anche nel quinquennio 2022-2027". "Il nostro scopo - aggiunge - è creare una lista molto forte che metta insieme soggetti della società civile e rappresentative delle varie categorie. Solo una lista prestigiosa che garantisca la elezione di consiglieri comunali preparati e coesi, potrà dare certezza della massima governabilità ed efficienza alla prossima amministrazione comunale".

Giuliano Forani