Montefano (Macerata), 16 marzo 2018 - Il sindaco lascia: è crisi al Comune di Montefano. Con una voce emozionata, tanto che più volte si è dovuto interrompere e bere un po’ d’acqua, il sindaco Carlo Carnevali, ha comunicato, ai tanti cittadini presenti oggi nella sala del consiglio comunale le proprie dimissioni dopo aver preso atto, al termine dell’appello svolto dal segretario reggente Francesco Massi, che non esisteva più la maggioranza che lo aveva portato nel 2014 ad assumere la carica di primo cittadino per la seconda volta.

Erano assenti, infatti, ben sei consiglieri tutti dimissionari su otto: (il vice sindaco Luciano Mezzalani, i consiglieri delegati Michele Zacconi, Alessandro Gambini, Arianna Paoltroni, Francesco Bracaccini e l’assessore ai tributi e servizi scolastici Martino Palmili), mentre accanto a Carnevali sedeva Luca Braconi, l’unico consigliere di maggioranza rimastogli fedele.

All’appello hanno invece risposto tutti i quattro consiglieri di minoranza. Carnevali, commosso sino quasi alle lacrime, ha ringraziato tutti i montefanesi per avergli dato fiducia e si è rammaricato che non potrà portare a termine quelle opere pubbliche di cui la città ha bisogno e che già erano state programmate dalla sua giunta. «Mi rincresce molto - ha detto - essere giunto a questa sofferta decisione causata dall’impossibilità di poter contare su parte della maggioranza dei consiglieri». Ora dovrà essere nominato un commissario dalla prefettura.