Jiri Kovar
Jiri Kovar

Civitanova Marche (Macerata), 16 luglio 2016 - Ci sarà anche Jiri Kovar nella rosa della Lube della prossima stagione. Lo schiacciatore, che in queste settimane non ha mai smesso di lavorare in palestra assieme allo staff tecnico-sanitario per ritrovare la forma migliore, ha partecipato anche alla cena di chiusura dei tifosi del club «Lube nel cuore», confermandosi uno dei campioni più amati dai sostenitori. Si è detto entusiasta di dare il suo contributo alla squadra che sta nascendo ed è pronto a vivere così il suo sesto anno consecutivo con la maglia della Lube. Un traguardo che lo fa entrare di diritto tra i veterani, dopo una stagione che purtroppo l’ha visto scendere in campo soltanto nel finale per l’infortunio ai legamenti del ginocchio del marzo 2015 (e del successivo intervento) che l’ha tenuto ai box a lungo.

Kovar, schiacciatore classe 1989 già campione d’Italia con i cucinieri nel 2012 e nel 2014, riparte con un desiderio: «Spero di tornare a giocare con continuità – dice – e di allenarmi bene. Sto sudando anche adesso per ottimizzare la preparazione in vista della stagione in cui voglio dare una mano ogni volta che sarò chiamato in causa. Se potessi, vorrei iniziare subito, non vedo l’ora di poter giocare a pallavolo nella nuova Lube...». Ma quali sono le sue condizioni? «Mi sento bene – risponde Jiri – e spero di poter essere utile in un’annata ricca di impegni. Anch’io sono pronto a lavorar duro per far meglio degli ultimi due campionati». Infine, una considerazione sugli obiettivi in ballo: «Saranno addirittura quattro e la Lube proverà a centrarne quanti più possibile, con la forza di una squadra ormai definita e infarcita di tanti campioni che possono fare la differenza. Parte una nuova avventura, un nuovo capitolo molto stimolante».

A questo punto nello scacchiere della futura Lube di Blengini manca soltanto una pedina, che almeno inizialmente dovrebbe essere Luigi Randazzo, pure lui in fase di recupero da un infortunio al ginocchio. La rosa è composta dai registi Christenson e Corvetta (entrambi confermati), dai centrali Stankovic, Cester e Candellaro, dagli opposti Sokolov e Casadei (due volti nuovi), dai liberi Grebennikov e Pesaresi, dagli schiacciatori Juantorena, Cebulj, Kaliberda, Kovar e, appunto, Randazzo. La prossima settimana a Bologna ci sarà la «tre giorni» della Lega per gli ultimi colpi di mercato e la scadenza dei tesseramenti dei giocatori.