Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Col Porto Sant’Elpidio è come una finale Viti: "Siamo padroni del nostro destino"

Spesso nel calcio si usa definire "finale" ogni partita del campionato, ma questa volta per la Sangiustese, impegnata quest’oggi in casa contro Porto Sant’Elpidio, si tratterà esattamente di giocarsi uno spareggio per un obiettivo prestigioso. I rossoblù sono a quota 50 punti, che al momento vogliono dire playoff, ma manca ancora l’ultimo step considerando che l’Atletico Azzurra Colli è dietro di due lunghezze e in caso di arrivo a pari punti passerebbe avanti per via degli scontri diretti favorevoli. "Mi aspetto una partita tirata – dichiara il tecnico Nello Viti –, affronteremo una compagine organizzata. Per noi i tre punti saranno decisivi, peccato perché con un pizzico di fortuna in più potevamo già stare dentro i playoff. Ma credo che a fine anno gli episodi contro o a favore si compensano, dobbiamo volere questa vittoria con tutte le nostre forze, anche se sappiamo che non sarà semplice". La Sangiustese arriva da quattro successi di fila. "Siamo padroni del nostro destino – sottolinea Viti – non ci dobbiamo far scappare questa occasione, perché dispiacerebbe buttare dieci mesi di lavoro. È un vanto per tutti essere arrivati a questo punto così come la nostra juniores che ha vinto il proprio campionato: il movimento calcistico sangiustese è sulla strada giusta".

Diego Pierluigi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?