Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

I rossoblù mirano al secondo posto "Ci attende una gara difficilissima"

Vagnoni carica la squadra per la sfida con il Monturano che ha tre punti di vantaggio: "Servirà massima attenzione"

Roberto Vagnoni, allenatore della Civitanovese
Roberto Vagnoni, allenatore della Civitanovese
Roberto Vagnoni, allenatore della Civitanovese

"Inizia a pesare la classifica". L’allenatore della Civitanovese, Roberto Vagnoni, è pronto a lanciare la sfida alla seconda della classe, il Monturano Campiglione di Luigi Bugiardini. Tre punti separano i rossoblù dai rivali fermani e un’eventuale vittoria rivierasca annullerebbe le differenze di graduatoria tre le compagini. Il team del patron Profili arriva al match più che motivato, in quanto reduce da un tris di vittorie consecutive e l’ultimo di questi trionfi corrisponde alla brillante prova offerta a Treia, lo scorso sabato. "Quando i ragazzi sbagliano sono il primo a rimproverarli – ha ammesso Vagnoni – , ma stavolta deve riconoscere i loro meriti: contro l’Aurora hanno creato tante occasioni da gol e sono stati molto bravi a reagire allo svantaggio, frutto dell’unico errore commesso in tutta la partita". Come detto, ora la concentrazione è tutta sulla gara con il Monturano Campiglione. Le carte in mano del tecnico rossoblù sono molte, a partire dal reparto offensivo e l’asso nella manica si chiama Daniele Gragnoli: l’attaccante di origine laziale, rientrato dopo un lunghissimo periodo di lontananza dai campi, ha già messo a segno due reti negli ultimi due confronti, per altro da subentrato. Scontata la squalifica, a centrocampo tornerà a disposizione Gesuè. "Prima non pensavamo molto alla classifica – ha proseguito Vagnoni – , ma ci eravamo detti di riprendere le squadre più forti. Ora le posizioni contano, per raggiungerle, però, dovremo essere attenti a ogni dettaglio: i prossimi avversari sono fortissimi e appena ti distrai possono farti male. Dunque, è importante far tesoro degli sbagli fatti contro il Chiesanuova, per non ripeterli. Sono consapevole che dovrò operare delle scelte a livello di formazione quindi spero che non ci saranno risentimenti da parte di chi non entrerà".

Francesco Rossetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?