Giuseppe Cormio, direttore sportivo della Lube Civitanova
Giuseppe Cormio, direttore sportivo della Lube Civitanova
di Andrea Scoppa La Supercoppa edizione 2021, quella del ritorno al formato più spettacolare, la Final Four, sarà presentata ufficialmente domani in Regione. Ad Ancona, alle 11.30, prenderanno parte al vernissage il presidente della Lega di pallavolo di serie A, Massimo Righi; l’assessore allo sport marchigiano, Giorgia Latini, poi dirigenti, coach e giocatori della Lube. Come da prassi, infatti, sarà l’Eurosuole forum di Civitanova, la casa dei campioni d’Italia, la sede della kermesse, che porrà di fronte le quattro formazioni migliori della...

di Andrea Scoppa

La Supercoppa edizione 2021, quella del ritorno al formato più spettacolare, la Final Four, sarà presentata ufficialmente domani in Regione. Ad Ancona, alle 11.30, prenderanno parte al vernissage il presidente della Lega di pallavolo di serie A, Massimo Righi; l’assessore allo sport marchigiano, Giorgia Latini, poi dirigenti, coach e giocatori della Lube. Come da prassi, infatti, sarà l’Eurosuole forum di Civitanova, la casa dei campioni d’Italia, la sede della kermesse, che porrà di fronte le quattro formazioni migliori della passata stagione. Si inizierà sabato con le due semifinali legate al ranking dell’ultima Superlega. Alle 15.15, via dunque con la Lube tricolore opposta a Monza, semifinalista e quarta nella fase regolare, poi alle 18 Perugia (vice campione) contro Trento, semifinalista e terza. Le due vincenti, domenica alle 16, giocheranno per alzare il primo trofeo stagionale e la finalissima, così come le sfide del giorno prima, andranno in diretta televisiva sulla Rai. La prevendita degli abbonamenti – il tagliando infatti è unico e dà diritto ad assistere a tutte le partite – è iniziata da giorni con buoni riscontri. Lo spettacolo in queste occasioni non è solo sul taraflex, dove scendono in campo grandi interpreti, ma è garantito anche dalle colorate coreografie delle quattro tifoserie simultaneamente presenti sulle gradinate. Della Supercoppa e non solo, ha parlato ieri il ds della Lube, Giuseppe Cormio. "Iniziare la stagione con la presenza del pubblico è stato bello e importante, per certi versi anche complesso – ha detto –. Tutto è andato nel migliore dei modi. Di questo ero sicuro e sarà così anche per la Supercoppa. I tifosi sono stati festosi, ordinati e disciplinati, i controlli regolari, le attese superiori al passato, ma accettabili, perché la gente si è presentata in largo anticipo". "Soltanto il risultato del match non mi è piaciuto all’esordio in casa contro Piacenza – ha aggiunto –. Ho sempre detto che la squadra emiliana, così come la nostra rivale di Supercoppa, Monza, ma anche altre outsider come Milano e Vibo, sono dei team in grado di battere nella giornata giusta le tre squadre che per tutti sono favorite in questo campionato. Modena è stata sconfitta proprio da Monza nel primo turno e Piacenza ha vinto con merito a Civitanova, dando la sensazione fin dall’inizio di poter raggiungere questo risultato con un’ottima organizzazione di gioco. Monza ha le carte in regola per mettere a dura prova la Lube. Anche la seconda semifinale sarà complicata e spettacolare, perché Trento sta già giocando ad alti livelli e può impensierire Perugia. Lorenzetti ha trovato soluzioni interessanti (Lavia schierato opposto) e ha giovani talenti disponibili ad accettare le novità e a sacrificarsi per il gruppo".