Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

In 2.500 per la StraCivitanova

Arrivi da tutta Italia per la maratona che ha visto partecipare anche gli animali

Ultimo aggiornamento il 11 marzo 2018 alle 19:52
Un momento della corsa (foto De Marco)

Civitanova (Macerata), 11 marzo 2018 - Edizione boom (la 44esima) della StraCivitanova, a dispetto della mattinata uggiosa e della concomitanza col campionato italiano di corsa campestre, che ha tenuto lontani corridori professionisti di chiara fama.

Ad animare il serpentone umano lungo il percorso sono stati in 2.500, tanti quanti lo scorso anno, provenienti da mezza Italia. In 600 si sono cimentati nella sezione più importante (la mezza maratona di 21 km riservata agli agonisti) mentre erano 800 quelli che hanno scelto la 10,5 km non competitiva. Gli altri si sono frazionati tra la passeggiata di 3,5 chilometri, la StraCivitanovaDonna, la Stracanina e il Nordic Walking.

Ottima l’organizzazione dell’Atletica Civitanova anche se il cambio della location-base, da piazza XX Settembre al varco al mare, non era facile da assorbire in toto. Nella mezza maratona per normodotati il 33enne keniano Samson Mungai Kagia, debuttante a Civitanova e reduce dal successo nella maratona di Carrara, ha dato la paga a tutti con un tempo (un’ora, 10 minuti e 28 secondi) per la verità non esaltante.

Sul podio anche il marocchino Cherkaoui El Makhrout, ancora una volta secondo (1.10’41’’), e il recanatese Luigi Gramaccini, terzo in 1.13’07’’. Tra le donne ha vinto la sambenedettese Marcella Mancini (1.20’54’’) davanti a Federica Poesini di Città di Castello e all’anconetana Silvia Luna. Il podio dei 10,5 km: in campo maschile 1° il franco-civitanovese Julian Mendez, specialista del triathlon; 2° l’elpidiense Michele Martufi; 3° il filottranese Giorgio Lampa. In campo femminile 1ª l’elpidiense Barbara Paccapelo; 2ª la jesina Pamela Mariani; 3ª Lucia Balaur, moldava di Fermo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.