Covid, la vaccinazione di un'anziana (foto Tedioli)
Covid, la vaccinazione di un'anziana (foto Tedioli)

Bologna, 1 marzo 2021 - Sì, dobbiamo resistere. Qua i colori diventano sempre più brutti, gli arancioni scuri rischiano di diventare rossi, i vaccini non arrivano, ci tocca stringere i denti e lo abbiamo capito che sarà una primavera terribile o perlomeno complicata, un po' per tutti.

In Emilia Romagna i contagi dilagano e i vaccini si fanno al rallentatore ma intendiamoci non è colpa di Bonaccini o di non so chi, è che in tutta Italia la campagna è partita malissimo ed anzi la nostra regione è una di quelle che prova a correre di più. Ma non serve a molto.

Purtroppo ha già dovuto tradire una sua promessa. Ci aveva detto 15 giorni fa: 'Entro fine marzo saranno vaccinati tutti gli over 80 anni'. Non sarà così. Lo dico per certo. Almeno mia madre (che e sicuramente è in buonissima compagnia) non si vaccina entro fine marzo.

Oggi era il primo giorno per prenotare le due dosi per gli anziani nella fascia d'età 80-85 anni, cioè appunto mia madre. Ho telefonato al numero verde alle 7,30 e alle 8,15 sono riuscito ad effettuare la prenotazione. Prima data disponibile a Forlì, città dove risiede:  il 2 aprile. Seconda iniezione il 24 aprile.

Non so cosa succederà a chi proverà a prenotarsi nei prossimi giorni. A naso arriveremo anche a maggio, ma ci auguriamo ovviamente tutti di no. A Rimini c'è un'insegnante che dovrebbe vaccinarsi domani che vuole scambiare il turno con sua madre anziana e cardiopatica che ha appuntamento a fine marzo. Gli over  80 extra case di riposo sono circa 370mila in Emilia Romagna. Finora, ci dice la Regione, hanno ricevuto una prima dose circa 60mila persone di quella categoria. In 15 giorni. Neanche un sesto. Avanti così, servono altri tre mesi, E forse non basteranno, perchè serve anche la seconda puntura

fQuesto è il reale stato dei lavori. Dobbiamo sperare che Draghi riesca a far volare la macchina operativa, altrimenti per vaccinare tutta Italia ci vorranno degli anni.