Biblioteca comunale Mozzi Bargetti (Macerata)
Biblioteca comunale Mozzi Bargetti (Macerata)

Ancona, 15 marzo 2019 – Un viaggio tra le meraviglie della regione, tra luoghi spesso inaccessibili che diventano eccezionalmente visitabili per un weekend. Tornano le giornate Fai di primavera e in questa edizione 2019, la ventisettesima, solo nelle Marche riportano alla luce ottanta siti da scoprire. Il Fai – Fondo ambientale italiano, invita tutti a partecipare sabato 23 e domenica 24 marzo, a questa grandiosa festa mobile, che a partire dal 1993 ha appassionato quasi 11 milioni di visitatori.

In tutta Italia saranno aperti oltre 1.100 siti in 430 località, grazie alla spinta organizzativa dei 325 gruppi di delegati sparsi in tutte le regioni e grazie ai 40.000 ‘apprendisti ciceroni’. Le Marche non saranno da meno tra antiche biblioteche, chiese monumentali e mostre in anteprima. All’accesso di ogni luogo aperto verrà richiesto un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro.

COSA VEDERE NELLE MARCHE - Tantissimi i luoghi da vedere, che meritano una visita o perché normalmente non aperti al pubblico o perché all’interno sono previste iniziative speciali. Ad Ascoli Piceno si terrà a Palazzo dei Capitani la mostra di Tullio Pericoli “Forme del Paesaggio 1970-2018”, con 165 opere che raccontano la ricerca di Pericoli sul paesaggio, in particolare quello marchigiano. Gli iscritti FAI potranno visitare la mostra in anteprima venerdì 22 marzo (9.30-18).

LEGGI ANCHE Ascoli, tra i tesori del Fai c'è anche lo stadio Del Duca

Mercato delle erbe, Ancona

LEGGI ANCHE I tesori da scoprire in Emilia Romagna

La novità di questa edizione è il tema ‘Ponte tra culture’, che si pone l’obiettivo di raccontare le diverse influenze culturali disseminate in giro per L’Italia. In questo senso si inseriscono le visite alla Sinagoga di Ancona (domenica: 10-13/14-18). Sempre ad Ancona, da segnalare anche l’apertura del mercato delle Erbe (orario sabato: 15-18; domenica: 10-13, 15-18), luogo simbolo della vita cittadina, spesso utilizzato per manifestazione ed eventi patrocinati dall’amministrazione comunale. Tra le aperture di Pesaro, vale una visita la chiesa monumentale di San Giovanni Battista (orari sabato: 10-12:30/15-18:30; domenica: 10-12:30;15-18:30). Ad Ascoli Piceno tra palazzi storici e stadio. Anche a Fermo, Porto San Giorgio e Petritoli saranno diversi i palazzi, i cortili e i teatri aperti e visitabili.

A Macerata, la biblioteca comunale Bozzi Morgetti allestisce una mostra di testi e documenti delle maggiori istituzioni maceratesi del XVI secolo (orari sabato: 10-13/14.30-18.30; domenica: 10-13/14.30-18.30). A Recanati il palazzo comunale aprirà delle stanza normalmente non accessibili al pubblico (orari sabato: 10-13/15:00-18; domenica: 10- 13/15-18).

Di seguito, nel file da sfogliare qui sotto, tutti i luoghi aperti e i relativi orari.