Notte Rosa, il Castello Estense a Ferrara (Businesspress)
Notte Rosa, il Castello Estense a Ferrara (Businesspress)

Rimini, 26 giugno 2019 - Dall'anteprima del Festival di teatro contemporaneo più longevo d’Italia all’inaugurazione della mostra che raccoglie quelli che erano i migliori giovani artisti negli anni delle rivoluzioni che cambiarono il mondo: la Notte Rosa non è solo grandi concerti e feste in spiaggia, ma una occasione in cui chiunque può trovare la sua vacanza ideale, anche una dedicata alla cultura. Perché la Romagna è una terra dalle mille anime, e altrettante ne ha l’evento che più la rappresenta e che negli anni si è affermato come il Capodanno dell’estate.

La cultura è assoluta protagonista. Il 5 e il 6 luglio alla Piscina Multieventi di Serravalle di San Marino va in scena Dragon, rest your head on the seabed, uno spettacolo degli spagnoli Pablo Esbert Lilienfeld e Federico Vladimir Strate Pezdirc che apre il Santarcangelo Festival, il più antico Festival italiano dedicato alle arti della scena contemporanea, nato nel 1971: ad attendere il pubblico una composizione per sei nuotatrici sincronizzate che fonde danza, sport e fantascienza e dove la superficie dell’acqua diventa lo schermo su cui scorre la storia di una creatura fantastica che viene scomposta e ricomposta.

LEGGI ANCHE Notte Rosa, il programma completoNotte Rosa, gli eventi per i bambini e i ragazzi

La sera di sabato 6 luglio a Forlì risuonano le note del Concerto in Re maggiore di Tchaikovsky: il celebre violinista Uto Ughi incontra la Seongram Philharmonic Orchestra e il suo direttore Nanse Gum, eseguendo uno dei concerti di violino più amati di tutti i tempi per l’apertura dell’Emilia-Romagna Festival.

E a Ravenna per tutto il weekend della Notte Rosa prosegue il calendario del Ravenna Festival, che in tre giorni alterna spettacoli di balletto classico, teatro greco e musica sacra. Per chi vuole unire musica classica e location suggestive, l’appuntamento da non perdere è domenica 7 luglio con il concerto inaugurale del San Leo Festival, «Il violino virtuoso», eseguito dal giovanissimo Giuseppe Gibboni accompagnato da Fabio Silvestro al pianoforte all’interno della Fortezza rinascimentale del borgo che Umberto Eco ha definito «la più bella città d’Italia».

E a proposito di castelli, il weekend della Notte Rosa è perfetto per scoprire i luoghi simbolo della Romagna sotto una nuova tonalità: il 5 luglio si tinge di rosa il Castello Estense di Ferrara, che offre anche tariffe speciali per la visita al museo e per il tour del fossato in barca e un concerto dell’Orchestra a plettro Gino Neri nel Cortile d’onore. A Bertinoro si tingono di rosa la Rocca e il Palazzo Comunale, con il «Balcone della Romagna» che diventa «Balcone Rosa» da cui ammirare le luci e i fuochi di mezzanotte della costa.

Altra terrazza d’eccezione sarà la Rocca Malatestiana di Verucchio, che la sera del 5 luglio offre una visita guidata a lume di candela, e a seguire a mezzanotte brindisi e degustazione di prodotti tipici sullo spalto per ammirare lo spettacolo dei fuochi d’artificio sulla riviera romagnola.

E in occasione della Notte Rosa, sabato 6 luglio, a Rimini a Castel Sismondo inaugura 'Revolutions', una mostra a cura del critico d’arte Luca Beatrice che in sessanta opere racconta i giovani artisti italiani che sono emersi negli anni che vanno dal 1989 al 1991, i tre anni che hanno cambiato la storia tra Muro di Berlino, piazza Tienamen e invenzione del World Wide Web.