Tra le sagre di agosto 2020 attesissimo l'evento di Massa Lombarda
Tra le sagre di agosto 2020 attesissimo l'evento di Massa Lombarda

Rimini, 31 luglio 2020 - Se c’è un settore su cui il coronavirus ha davvero picchiato duro, certamente è quello delle sagre e delle feste popolari: autentico trait d’union tra presente e passato, tra folklore e tradizione, in estate le sagre dilagano da un capo all’altro della Romagna. Turisti e residenti lo sanno: basta mettere insieme qualche azdora volenterosa, un po’ di musica (preferibilmente, l’amato liscio) e, magari, una griglia o un ‘testo’ incandescenti, per dar vita a una cena coi fiocchi, allegra e genuina come solo la gente di Romagna sa essere. Nel 2020, si sa, le restrizioni dovute alla pandemia hanno spento sul nascere numerosissimi eventi estivi: e le sagre, con i loro festosi assembramenti, ne hanno fatto le spese forse più di tutti gli altri. Eppure, in agosto assistiamo ai primi, timidi, segnali di ripresa: ecco, allora, un breve resoconto delle iniziative che risultano, al momento, confermate. Per la gioia di golosi e buongustai.

Si comincia l’1 e il 2 agosto a Verghereto e Montecoronaro (FC), con la 12esima sagra dell’acqua cotta e la 47esima festa di mezz’estate: vere e proprie feste di paese, abbinate però ad attività sportive all’aria aperta che, ora più che mai, saranno sicuramente apprezzate. Alle due manifestazioni si accompagneranno, infatti, trekking guidati alle pendici del Monte Fumaiolo e alle sorgenti dei fiumi Savio e Tevere, nonché interessanti escursioni cicloturistiche in mountain bike. Al ritorno al paese, si potrà scoprire l’acqua cotta: un piatto povero a base di uova, pomodoro e cipolla, portato qui dagli abitanti della Maremma toscana che, in inverno, si trasferivano nei paesini della Valle del Savio per svolgere lavori in campagna.

Sempre a Verghereto e Alfero, nel weekend dell’8 e 9 agosto – mentre in Riviera impazzerà, sia pur in tono minore, la ‘Settimana rosa’ – andrà in scena un’altra festa nel segno della tradizione contadina: il Palio dei somari, giunto alla 57esima edizione. Nato negli anni Sessanta come rivisitazione goliardica del più celebre Palio senese, il Palio dei somari è diventato negli anni l’occasione per ricreare un contesto tipicamente medievale. Il Medioevo rivive infatti sia nei giochi tra rioni, sia nella tradizionale cena del sabato sera, dove si potranno gustare diversi piatti preparati secondo le ricette ritrovate nei libri dell’epoca (per la cena è obbligatoria la prenotazione entro il 5 agosto).

Nell’entroterra cesenate, a Sarsina e Quarto, dal 13 al 16 agosto si svolgerà la manifestazione ‘Un lago in festa’, dedicata in particolare ai più piccini, che potranno giocare in sicurezza negli ampi parchi pubblici presenti in zona. I grandi, nel frattempo, potranno sbizzarrirsi tra vari stand gastronomici, allestiti per l’occasione. Contemporaneamente, nel Forlivese, a Civitella di Romagna e Civorio si ricordano i soldati che hanno combattuto valorosamente nelle due guerre mondiali, con la Festa di Suldè.

Confermata, infine, la sagra più attesa dalle azdore – e dagli ‘azdori’ – di tutta la Romagna: la celebre Sagra delle sfogline, che terrà banco a Massa Lombarda (Ravenna) dal 27 agosto al 2 settembre. Giunta alla sua 35esima edizione, anche quest’anno la manifestazione vedrà sfidarsi a colpi di matterello le sfogline – professioniste e non – nella preparazione delle tagliatelle, che saranno poi servite agli stand gastronomici della festa. Una scorpacciata di gusto e tradizione, imperdibile per chi intende scoprire l’essenza più autentica di questa terra.