Anche entusiasti "azdori" tra i concorrenti della Sagra delle sfogline di Massa Lombarda
Anche entusiasti "azdori" tra i concorrenti della Sagra delle sfogline di Massa Lombarda

Rimini, 1 agosto 2019 - “La musica, la playa, l’estate, la festa”: recita così uno dei tormentoni estivi più suonati dalle radio, quel “Playa” di Baby K che imperversa ovunque, dalla spiaggia al supermercato, dalle playlist in rete agli autogrill sulla strada delle vacanze. La musica, la playa e la festa sono anche i classici ingredienti dell’estate romagnola, ormai entrata nel vivo: per il mese di agosto – acquazzoni improvvisi permettendo – si prevede un’autentica ondata di feste, sagre, concerti ed eventi, davvero per tutti i gusti. Ecco, allora, una bussola per orientarsi nel fittissimo calendario messo a punto dagli operatori turistici.

Si comincia proprio con la musica: dal 2 al 4 agosto, infatti, torna a Rimini il Tiberio Music Festival, uno degli appuntamenti più amati dell’estate cittadina. Giunto ormai alla terza edizione, il TMF è una vera e propria maratona musicale che anima, per tre giorni, l’invaso del Ponte di Tiberio. Il 2 agosto è dedicato al genere afro e reggae, il 3 alla techno e house music, il 4 a pop e rock’n’roll. Innumerevoli i live e djset previsti: tra gli ospiti, anche Bebo dello Stato Sociale e i Meganoidi.


Contemporaneamente, al Parco Fellini si giocherà la terza edizione dei “Giochi del Calcio di Strada”, lo strampalato torneo ideato dai Calciatori Brutti e caratterizzato da competizioni come calcio-tennis, gabbia 3 contro 3 e calcio alla tedesca.


Non potevano mancare, nel primo weekend d’agosto, anche sagre e feste all’insegna del cibo: sul lungomare di San Mauro Mare (FC) si raduneranno per la prima volta i migliori food truck italiani e internazionali. Slitta invece all'8 agosto, a Montecoronaro di Verghereto (FC),  la sagra dell'acquacotta, una zuppa povera a base di pane raffermo, pecorino, uova e cipolla, importata nella notte dei tempi dalla Maremma Toscana.


Il weekend successivo (9-11 agosto) sarà dominato dallo spettacolo delle stelle cadenti e da una miriade di eventi tra sacro e profano, da un angolo all’altro della Romagna: si va da Birrimini, la festa dedicata alle birre artigianali che animerà il lungomare di Rimini, al Palio dei somari di Alfero (FC), curiosa ricorrenza, nata come parodia del ben più celebre Palio di Siena. La novità di quest’anno è che ci sarà una gara aperta esclusivamente alle donne. I patiti delle sagre non potranno perdere la Sagra della patata di Montescudo-Montecolombo, nell’entroterra riminese, e la Sagra dei sapori di una volta, nell’incantevole paesino di Premilcuore (FC), situato nel cuore dell’Appennino tosco-romagnolo, a pochi passi dalle Foreste casentinesi. Tra le festività religiose, da ricordare la Festa della Madonna di Sulo (dal 10 al 15 agosto a Filetto, frazione del Comune di Ravenna): vi si festeggia l’apparizione della Madonna, che si narra fosse avvenuta da queste parti più di 400 anni fa.


Ferragosto nel segno della tradizione a Mondaino, pittoresco borgo nella Valconca riminese, dove, tra il 15 e il 18 agosto, si compirà un viaggio indietro nel tempo, tra Medioevo e Rinascimento. L’occasione sarà il “Palio de lo Daino”: un appuntamento che, per la sua attenta ricostruzione di usi e costumi del passato, ha ottenuto numerosi riconoscimenti. La festa trae origine dall’accordo di pace stipulato nel 1459 a Mondaino fra Sigismondo Pandolfo Malatesta, signore di Rimini, e Federico di Montefeltro, signore di Urbino. I quattro giorni di festa celebrano, appunto, la pace ritrovata fra le due signorie. Le quattro contrade di Mondaino - denominate Borgo, Castello, Contado e Montebello - si affrontano in numerose disfide, schierando i migliori balestrieri e le oche più veloci per la conquista del Palio. E le taverne di Mondaino offriranno speciali menu a tema. A proposito di viaggi nel tempo, circa una settimana più tardi, nella suggestiva fortezza medievale di San Leo, si celebrerà l’anniversario della morte del misterioso Conte di Cagliostro, il più famoso prigioniero della fortezza (Festival AlchimiAlchimie, dal 24 al 26 agosto).


I buongustai non potranno perdere la sagra che porta il loro nome (Sagra del buongustaio), prevista dal 17 al 23 agosto a Reda, nei pressi di Faenza (RA). Sette giorni di festa all’insegna di buona cucina, vino del territorio, musica live e intrattenimento per grandi e piccini. Epilogo tutto in dolcezza, nel medesimo weekend, a Santarcangelo di Romagna, dove andrà in scena SantarcanGelato (23-24 agosto). Dedicata alla valorizzazione del gelato artigianale, la manifestazione vedrà, lungo le vie principali del paese, alcune postazioni gestite dalle gelaterie santarcangiolesi, che distribuiranno ai visitatori golosi assaggi di gelato alle creme, esclusivamente in coppette. I coupon per gli assaggi si potranno acquistare negli appositi banchi gestiti dalla Pro-Loco cittadina.


Il mese di agosto si chiude con l’appuntamento preferito da ogni “azdora” romagnola che si rispetti: la Sagra delle sfogline di Massa Lombarda (RA), dal 22 al 28 agosto. Giunta alla 34esima edizione, la sagra vedrà un’accesa sfida, fino all’ultimo colpo di matterello, tra le più sapienti professioniste nell’arte della sfoglia tirata a mano. Nutrita ed entusiasta, da qualche anno a questa parte, anche la partecipazione maschile. Chissà se le azdore più incallite saranno disposte a cedere… il matterello.