Alex Zanardi
Alex Zanardi

Bologna, 23 giugno 2020 – Condizioni stabili ma gravi. Il bollettino delle 12.30 sulle condizioni di Alex Zanardi dice che i parametri cardio-respiratori e metabolici restano stazionari.

Aggiornamento 24 giugno Il figlio Niccolò: "Questa mano non la lascio"

L'atleta, vittima di un drammatico incidente in handbike, ha trascorso la quarta notte di degenza in terapia intensiva del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena. Rinviato il risveglio dal coma farmacologico.

Leggi anche Alessandro Nannini: "Alex stupirà i medici. È una forza della natura" - La vita sospesa della moglie Daniela. "Sto qui con lui, a casa non ci torno" - "Alex non stava filmando col telefonino". Il testimone: niente falsità, ho visto tutto

“Eventuali riduzioni della sedo-anelgesia, per la valutazione dello stato neurologico – si legge nel bollettino -, verranno prese in considerazione a partire dalla prossima settimana”. “Il quadro era molto serio e in considerazione di questa serietà i clinici hanno fatto le loro valutazioni e quindi in proiezione si va verso la prossima settimana”, conferma il direttore sanitario dell'ospedale Le Scotte di Siena, Roberto Gusinu, parlando con i cronisti sull'eventuale avvio della riduzione della sedazione di Alex Zanardi.

Il figlio e Guccini: "Torna presto"

"Forza papà ti aspetto, torna presto". Dopo cinque giorni di silenzio, sempre in ospedale vicino al padre, Niccolò Zanardi, il figlio di Alex, l'ex pilota di Formula 1 ricoverato in coma al policlinico universitario di Santa Maria delle Scotte di Siena, ha scritto un messaggio di fiducia su Instagram. Sul social ha postato una foto di Alex Zanardi e ha accompagnato la breve frase con due cuori rossi. Il post ha ricevuto decine di commenti, come "Forza Alex", "Siamo tutti con voi". "Tuo papà è forte Niccolò ed è il miglior esempio per tutti noi", "Tornerà, vedrai, è una roccia".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Forza papà, ti aspetto, torna presto ❤❤

Un post condiviso da Niccolò Zanardi (@niccolo_zanardi) in data:

E anche Francesco Guccini, ai microfono di 'Un giorno da Pecora', ha speso delle parole per lo sportivo ricoverato all'ospedale di Siena. "Mi dispiace molto, Alex ha dimostrato di essere una persona indomita nonostante la disgrazia che gli capitò anni fa. Spero si risolva tutto per il meglio".