Inquinamento, prolugnato il blocco del traffico a Modena, Ferrara e Reggio (StudioSally)
Inquinamento, prolugnato il blocco del traffico a Modena, Ferrara e Reggio (StudioSally)

Modena, 20 dicembre 2018 – L'inquinamento resta un tema di grande attualità tra Modena, Reggio Emilia e Ferrara. Tanto che i capoluoghi manterranno il blocco del traffico e le altre misure antismog fino al 24 dicembre.

Il prolungamento è stato deciso, informa il Comune sotto la Ghirlandina, per il "perdurare del periodo di superamento del valore limite giornaliero (50 microgrammi al metro cubo)" delle Pm10 nella provincia di Modena. Il divieto di circolazione è esteso ai veicoli diesel Euro 4 in tutta l'area all'interno delle tangenziali dalle 8.30 alle 18.30.

Provvedimenti analoghi anche a Reggio Emilia e Ferrara. Le misure emergenziali resteranno in vigore fino a lunedì 24 compreso, prossimo giorno di controllo, e si applicheranno anche domani, sabato e domenica.

Previsti anche il divieto di utilizzo di biomasse per il riscaldamento, l'obbligo di ridurre di almeno un grado la temperatura nelle case (massimo 19 gradi, più due di tolleranza, nelle abitazioni, negli uffici, nei luoghi per la attività ricreative o di culto, nelle attività commerciali e nelle attività sportive e fino a 17 gradi più due di tolleranza, nelle sedi di attività industriali e artigianali), con l'esclusione di ospedali, cliniche, case di cura e istituti scolastici. Non si possono bruciare sterpaglie, residui di potatura, scarti vegetali e spandere liquami.

Il raggiungimento del livello di allerta è segnalato con un bollino rosso nel Bollettino emesso da Arpae. L'Agenzia per la prevenzione, l'ambiente e l'energia della regione ha inoltre diffuso un'allerta gialla per vento forte che riguarda le province di Modena, Reggio Emilia, Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini, Parma e Piacenza. Nella seconda parte della giornata di venerdì 21 dicembre è prevista un'intensificazione dei venti da sud-ovest sul settore appenninico. In serata sono attesi venti molto forti (62-74 chilometri orari) su tutto il crinale appenninico.