Terapie intensive covid sempre più vuote
Terapie intensive covid sempre più vuote

Bologna, 26 maggio 2020 - Una notizia, attesa e invocata. Il numero dei decessi di oggi è finalmente sceso a una sola cifra, arrivano a 8. Ad anticipare il bollettino della Regione era stato lo stesso presidente Stefano Bonaccini. E i numeri sono davvero positivi: 24 nuovi contagi, ma anche 21 pazienti in meno nelle terapie intensive della regione. Calano anche i positivi in isolamento domiciliare: meno 190 persone, e ci sono 229 guariti. I numeri si basano su 3.673 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore

Qui l'aggiornamento del 27 maggio

Leggi anche: Le regole per i centri estivi - Test sierologici, il rebus delle ferieTute sterili e camici. C'è il nulla osta sanitario 

I decessi

I nuovi decessi sono 8: 6 uomini e 2 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 4.076. I nuovi decessi riguardano 1 residente nella provincia di Modena, 5 in provincia di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ferrara, 1 in quella di Forlì-Cesena (nel Forlivese). Nessun decesso tra i residenti nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ravenna, Rimini e da fuori regione. 

I contagi

I 24 nuovi malati sono così distribuiti sul territorio regionale: 1 a Piacenza, nessuno a Parma, 4 a Reggio Emilia, 2 a Modena, 9 a Bologna (1 nell'Imolese), nessuno a Ferrara. In Romagna si contano 7 nuovi positivi, di cui 3 a Ravenna, nessuno a Forlì né a Cesena,  4 a Rimini.

"Voglio avere la fiducia di dire che siamo verso la fine dell'epidemia. Oggi per la prima volta dopo due mesi in Emilia-Romagna abbiamo avuto meno di una decina di decessi e poche decine di contagiati", ha detto durante un'intervista in diretta Facebook sulla pagina dell'Espresso.

Già ieri il numero dei contagi (29 in tutta la regione) aveva fatto ben sperare sull'andamento della curva pandemica, ma le vittime erano ancora 13. E del resto, l'Emilia Romagna è in pienissima Fase 2, tendente al 3: oggi sono state rese note le linee guida per l'apertura, già da lunedì 8 giugno, dei centri estivi per i bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni.