La festa ieri nel centro di Sestola
La festa ieri nel centro di Sestola

Sestola (Modena), 23 marzo 2019 - Era un brulicare di bambini ieri a Sestola, di colori, una festa, specialmente nel pomeriggio quando i 1600 giovanissimi atleti, provenienti 14 regioni d’Italia, si sono avviati alla sede dello Sci Club dove si sono svolte le operazioni di accredito per partecipare al Gran Premio Giovanissimi che si disputa oggi e domani sul Cimone (gare di sci alpino e di snowboard) e alle Piane di Mocogno (sci nordico).

Spettacolare sfilata delle rappresentative regionali e delle autorità, aperta da sciatori d’epoca e accompagnata dalle note della banda musicale di Fanano. Il lunghissimo ‘serpentone’ tricolore è stato salutato da applausi, una scenografia quanto mai suggestiva offerta dai 1600 bambini con ombrelli di colore bianco rosso e verde. Emozionante il momento dell’inno di Mameli cantato da Carlo Pagliai, maestro della Scuola Italiana sci Sestola, e la lettura del Giuramento dell’atleta. Lungo la via centrale del paese spiccavano bandiere tricolori e simpatici manichini con la divisa da maestro di sci poste davanti a bar e negozi. E in chiusura, i sempre affascinanti fuochi artificiali lanciati dal Castello. Fra atleti, genitori e tecnici la manifestazione ha portato più di tre mila persone. Hanno presenziato alla cerimonia, oltre al Comitato organizzatore, alla Scuola Italiana Sci Sestola con suo direttore Luciano Magnani e con il presidente AMSI Nazionale Maurizio Bonelli, autorità militari, civili e sportive, il presidente della Regione Bonaccini, il consigliere regionale Serri, il presidente della Provincia Tomei, il presidente dell’Unione Leandro Bonucchi, il sindaco di Sestola Marco Bonucchi e sindaci dell’Unione.

«Il GranPremio Giovanissimi e il 53° Campionato Italiano Maestri di Sci sono appuntamenti seguiti da sempre con grande entusiasmo: eventi capaci di trasmettere grandi emozioni e valori in un clima di gioco, lealtà, festa ed amicizia – ha detto il sindaco di Sestola Marco Bonucchi –. Mi auguro che questi eventi possano mettere in luce la capacità di accoglienza e di organizzazione della nostra gente e di una comunità profondamente legata alle proprie radici e alla propria montagna. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita degli eventi, per merito dei quali il nostro territorio sarà protagonista, in senso positivo, di giornate all’insegna dello sport e dello stare insieme». «Questa è la più grande manifestazione a livello nazionale realizzata al Cimone negli ultimi anni – commenta Luciano Magnani, direttore della Scuola Italiana Sci Sestola –. La recente nevicata ha ricambiato l’aspetto del Cimone ed è stata premiata la nostra costanza, perché dieci giorni fa si scommetteva che non saremmo riusciti a fare questi campionati. Quattro stazioni sciistiche si erano proposte per averli. Il campionato porterà lustro farà conoscere il territorio a tantissime famiglie italiane. I 1600 bambini sono accompagnati dai genitori, fratelli, nonni e da altri famigliari».

E Maurizio Bonelli, presidente AMSI nazionale: «Il GranPremio Giovanissimi, organizzato e promosso da A.M.S.I. in collaborazione con le 400 Scuole Italiane di sci, è il più importante circuito a livello nazionale per i ragazzini/e nati dal 2007 al 2010. Sono oltre 50.000 i ragazzini/e clienti delle Scuole Italiane di sci che gareggiano nelle varie eliminatorie, prima nella fase di Scuola, poi nella fase Regionale / Provinciale, per giungere quindi alla fase della Finale Nazionale. Prima ancora di una competizione, è una grande festa di amicizia, di gioco e di sport».