Ancona, 15 aprile 2021 - C'era attesa per il bollettino Covid di oggi 15 aprile nelle Marche dopo che ieri il report ha sottolineato un'impennata dei nuovi casi con 415 nuovi positivi rispetto ai 222 del giorno precedente. Alto anche il tasso di positività cresciuto di più di 4 punti percentuali. E raddoppiato anche il numero delle vittime che ieri sono state 19. Crollo dei ricoveri, ma ancora 13 vittime. 

Aggiornamento Il bollettino del 16 aprile 2021

Oggi i contagi sono lievemente calati così come il tasso di positività: sono infatti 326. Lo ha comunicato il Servizio Sanità della Regione Marche: nele ultime 24 ore sono stati testati 4.772 tamponi: 2.371 nel percorso nuove diagnosi (di cui 603 nello screening con percorso Antigenico) e 2401 nel percorso guariti con un rapporto positivi/testati pari al 13,7%.

Quanto alle zone Covid, le Marche dovrebbero restare in arancione dopo il monitoraggio Ministero della Salute - Istituto Superiore della sanità di domani. Ma oggi il Governatore Francesco Acquaroli incontra i sindaci e si valuta l'ipotesi di creare mini zone rosse comunali dove si registra un alto tasso di incidenza.

Ricoveri in calo

Ancora giù il numero dei ricoveri per Covid-19 nelle Marche: in tre giorni -112. Nell'ultima giornata 37 degenti in meno nelle strutture ospedaliere regionali: ora sono 750. In calo, comunica il Servizio Sanità della regione, i ricoverati in Terapia intensiva (112; -4), in Semintensiva (176 (-13) e nei reparti non intensivi (462; -20). Stabile il numero di ospiti di strutture territoriali (241) mentre gli assistiti nei pronto soccorso diminuiscono a 30 (-13). Scendono sotto il 7mila i positivi in isolamento domiciliare (6.986; -83) e le quarantene per contatto con contagiati sono 13.084 (-36; ci sono 5.233 persone con sintomi, 210 sono operatori sanitari). I guariti/dimessi salgono a 83.003 (+427).

Decessi

Tredici deceduti con Covid-19 nelle Marche in un giorno di cui otto risiedevano in provincia di Pesaro Urbino. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione. Il totale dei morti a livello regionale da inizio pandemia sono 2.830. Nell'ultima giornata otto vittime nel Pesarese: un 69enne di Apecchio, un 71enne di Mondolfo, un 79enne di Pietrarubbia, un 82enne e un 89enne di Pesaro, un 81enne di Lunano, un 88enne di Piandimeleto e un uomo di 100 anni di Borgo Pace. Tre dei deceduti provenivano dalla provincia di Ancona: una 77enne di Polverigi, una 79enne di Jesi, un 85enne di Fabriano. Due vittime del Maceratese: una 84enne di Montecassiano e una 86enne di Potenza Picena.

La mappa dei nuovi positivi

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 326: 92 in provincia di Macerata, 76 in provincia di Ancona, 87 in provincia di Pesaro-Urbino, 24 in provincia di Fermo, 31 in provincia di Ascoli Piceno e 16 fuori regione.

Il motivo del contagio 

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (62 casi rilevati), contatti in setting domestico (80 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (107 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (9 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (2 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (3 casi rilevati), screening percorso sanitario (1 caso rilevato) e 1 caso proveniente da fuori regione. Per altri 61 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 603 test e sono stati riscontrati 41 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 7%.

Il focus Prenotazione vaccino covid Marche over 60: tocca alla fascia 65-69. La guida

Zona gialla e riaperture

E intanto si inizia a parlare del ritorno delle zone gialle in Italia: tema che potrebbe essere sul tavolo già venerdì con la nuova riunione della Cabina di regia del governo sulla situazione epidemiologica nel Paese. Le possibili riaperture saranno valutate però dopo l'ultimo aggiornamento dei dati del contagio del Paese, in programma poco prima. 

I decessi di ieri: 19 nelle Marche

Pesante il bilancio marchigiano di decessi con Covid-19 ieri: sono 19 e fanno salire il totale di vittime nella regione a 2.817. Quattro dei deceduti - 10 uomini e 9 donne tutti con patologie pregresse - avevano meno di 60 anni. Nove vittime provenivano dalla provincia di Ancona: una 53enne di Jesi, un 58enne di Castelplanio, un 66enne di Osimo, un 73enne di Ancona, una 80enne di Chiaravalle, una 86enne e una 87enne di Cerreto d'Esi, una 92enne di Senigallia, un 96enne di Fabriano. Cinque risiedevano in provincia di Pesaro Urbino: una 47enne e un 59enne di Montelabbate, un 79enne di Pesaro, una 79enne di Apecchio, un 88enne di Acqualagna. Tre i deceduti della provincia di Macerata: una 69enne di Apiro, un 70enne di Recanati e una 82enne di Sant'Angelo in Pontano. Nelle Marche sono morti anche un 63enne di Satriano (Catanzaro) e un 66enne di Grosseto.

Covid, le altre notizie

Vaccino Covid: ReiThera non c’è ancora, ma è già superato

"Spray, pillole e cerotti". Ecco le difese del futuro contro il Covid