Ancona, 12 gennaio 2021 - Scende di nuovo il tasso di incidenza tra nuovi positivi e test che oggi nelle Marche è al 14,2% dopo che ieri con 333 nuovi casi su 1.151 test nel percorso nuove diagnosi l'indice di positività era salito al 28,9% proprio nel giorno in cui la regione Marche era tornata in fascia gialla. Ma a preoccupare è il livello di pressione sugli ospedali marchigiani, soprattutto nelle reparti non critici (calano invece i pazienti nelle terapie intensive). Nelle ultime 24 ore sono stati testati 5.615 tamponi: 3.514 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.782 nello screening con percorso Antigenico) e 2.101 nel percorso guariti. I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 499.

Aggiornamento Covid: i dati del 13 gennaio nelle Marche

La mappa dei nuovi positivi

Su 499 nuovi casi registrati nelle Marche nelle ultime 24 ore 69 sono in provincia di Macerata, 119 in provincia di Ancona, 174 in provincia di Pesaro-Urbino, 37 in provincia di Fermo, 69 in provincia di Ascoli Piceno e 31 fuori regione. Sono 866 i dimessi/guariti, 417 in meno quelli in isolamento domiciliare e 667 ricoverati (+38).

I ricoveri covid

Sono 38 i malati di voci che sono stati rcoverati in poche ore negli opsedali marchgiani. Tra i pazienti in ospedale diminuiscono lievemente quelli in terapia intensiva che oggi sono 79: 28 a Pesaro Marche Nord (-1), 15 al Torrette di Ancona (-3), 11 all'ospedale di Jesi (+2), 12 all'ospedale Covid di Civitanova Marche, 5 a Fermo e 8 a San Benedetto del Tronto. Scende anche il numero dei posti letto occupati nelle aree semi intensive che passano da 164 a 159 (56 a Marche Nord, 17 al Torrette, 18 a Senigallia, 12 a Jesi, 2 a Macerata, 28 all'ospedale Covid di Civitanova, 12 a Fermo, 9 a San Benedetto del Tronto e 5 ad Ascoli Piceno) mentre si assiste ad un'impennata di pazienti in reparti non intensivi che passano da 384 a 429 (41 a Marche nord, 58 al Torrette, 35 all'Inrca di Ancona, 19 all'Inrca di Fermo, 1 a Pesaro Spdc, 52 a Jesi, 13 a Senigallia, 48 a Macerata, 13 all'ospedale Covid, 17 a Camerino, 77 a Fermo, 29 a San Benedetto del Tronto, 7 ad Ascoli Piceno e 19 alla Casa di cura di Villa Serena). 

I pazienti ospitati nelle strutture territoriali restano 222 (48 a Campofilone, 23 a Chiaravalle, 56 a Galantara, 14 a Macerata Feltria, 26 a Fossombrone, 20 a Ripatransone e 35 alla residenza dorica dell'Inrca) mentre quelli nei Pronto Soccorso marchigiani in attesa di ricovero salgono a 58 (7 a Marche Nord, 3 a Torrette, 4 ad Urbino, 9 a Fabriano, 3 a Senigallia, 6 a Macerata, 5 a Jesi, 11 a Civitanova Marche e 10 a Fermo). I casi/contatti in isolamento domiciliare scendono ancora. Oggi sono 14.043 (-221): 9.631 asintomatici e 4.412 sintomatici. In quarantena anche 644 operatori sanitari.

Le vittime

Dodici persone - lo stesso numero di ieri -, otto donne e quattro uomini tra i 73 e i 95 anni, sono decedute nell'ultima giornata nelle Marche per patologie correlate al Covid-19: il bilancio regionale delle vittime sale a 1.735. Cinque deceduti risiedevano in provincia di Pesaro Urbino: una 80enne di Gradara, un 82enne di Pesaro, una 88enne di Mercatello sul Metauro, un 91enne di Fossombrone e una 95enne di Tavoleto. Quattro i morti della provincia di Ancona: un 76enne e una 91enne di Jesi (l'unica tra i 12 deceduti che non aveva altre patologie pregresse), un 88enne di Chiaravalle e una 94enne di Filottrano. Le tre altre vittime provenivano dal 
Maceratese: una 73enne di Tolentino, una 75enne di Civitanova Marche e una 93enne di Matelica. 

I motivi del contagio

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (51 casi rilevati), contatti in setting domestico (99 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (163 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (22 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (14 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (7 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (11 casi rilevati), screening percorso sanitario (4 casi rilevati). Per altri 128 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1.782 test e sono stati riscontrati 84 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 5%.

Il focus Nuovo Dpcm 16 gennaio: stretta sugli spostamenti e asporto vietato dopo le 18 per i bar

Acquaroli: "Nuovo Dpcm? Ho chiesto regole più chiare per la popolazione"

''Ho partecipato alla Conferenza Stato-Regioni che ha introdotto la discussione sul nuovo Dpcm che entrerà in vigore dal 15 gennaio. Ho chiesto anche questa volta che ci siano regole più chiare, condivise e comprensibili dalla popolazione circa i comportamenti da tenere rispetto alla suddivisione in fasce di colore delle regioni''. Così in un post su Facebook il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli.

''Ho chiesto misure più tempestive e una maggiore certezza sui 21 parametri del calcolo dell'indice dell'Rt soprattutto se si andrà verso il restringimento della soglia, per cui con Rt a 1 si diventa "arancione" ed Rt a 1,25 si diventa "zona rossa". Ho posto di nuovo il tema dell'urgenza dei ristori economici per le tante attività che rischiano non solo la riapertura nel breve termine ma anche la sopravvivenza. Raccogliendo tanti dei messaggi che ricevo, ho voluto portare all'attenzione la situazione di tante persone che da mesi non vedono i propri genitori e i propri cari e che chiedono semplicemente di poter rivedere gli affetti più stretti''.

Le altre notizie

Bollettino dell'Emilia Romagna, dati Covid del 12 gennaio

Scuole Marche, Acquaroli: "Si può recuperare tra maggio e giugno"

Ecco il nuovo piano contro le pandemie. "Nell'emergenza cure solo a chi può salvarsi"