Bologna, 23 dicembre 2020 - Resta alta la mortalità legata al Coronavirus in Emilia Romagna. Il bollettino di oggi rileva in regione 71 decessi (ieri i morti erano stati 68). Stabili, invece, i contagi: su quasi 18mila tamponi effettuati, sono stati trovati 1.129 nuovi positivi (ieri 1.162), di cui 639 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. Il rapporto fra nuovi positivi e tamponi effettuati è del 6,3%, in crescita rispetto a ieri quando era del 5,8%, ma comunque inferiore all'indice nazionale che oggi è dell'8,3. In calo i ricoveri: -88 ricoveri nei reparti Covid e -3 nelle terapie intensive.

Oltre 94mila i guariti (+2.779) e scendono i casi attivi (-1.721). 

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 247 nuovi casi; a seguire Ravenna (162), Rimini (134), Modena (120), Piacenza (111), Ferrara (101), Reggio Emilia (75), Parma (60). Quindi Cesena e Forlì (entrambi 40) e Imola (39).

Intanto oggi il Governatore Stefano Bonaccini è tornato a ribadire la necessità di scongiurare ad ogni costo la terza ondata, al termine del suo intervento in aula dopo il via libera, ieri sera, del bilancio regionale di previsione 2021.  "Ancora di più adesso è necessario guardare anche al domani, nel momento in cui occorre continuare a gestire la crisi sanitaria e scongiurare a ogni costo una terza ondata del contagio, perché la pandemia c'è ancora e dobbiamo fermarla, insieme. Sapendo che fra pochi giorni partirà  la campagna di vaccinazione anti-Covid in Italia e in tutta Europa: un momento storico, per il quale l'Emilia Romagna è pronta", ha detto. 

 "Il giorno di Natale con la Giunta andremo negli ospedali a ringraziare di nuovo gli operatori sanitari a nome di tutti, perchè lì c'è gente che ha rimesso la propria vita o la rischia tutti i giorni per tutelare le nostre", ha annunciato il Presidente Bonaccini.

Gimbe: l'ultima analisi della pandemia nei dati di Emilia Romagna e Marche

image

Covid in Italia, dati e tabella con i dati delle regioni

Sono 14.522 i positivi al tampone per il coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.  Sono 175.364 i test effettuati, rispetto a ieri (166.205) i tamponi sono in aumento di circa 9 mila. Il tasso di positività è di quasi l'8,3%, in leggero aumento rispetto all'8,01% di ieri.  Il totale dei contagiati dall'inizio della crisi sale così a 1.991.278.

Con le 553 vittime dell'ultimo giorno il nostro Paese supera la soglia dei 70 mila decessi per il Covid-19. Sono 70.395.

I pazienti in terapia intensiva a livello nazionale diminuiscono di 63 unità nel saldo tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono 216. In totale ci sono ora in rianimazione 2.624 persone. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari invece sono ora 24.546, in calo di 402 unità rispetto al giorno precedente.

I dati delle regioni Contagi nelle Marche - Coronavirus in Toscana  - I dati Coronavirus del Veneto

 

Il virus in Emilia Romagna: i dati dei contagi. Quanti sono i sintomatici

Dall’inizio della pandemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 159.472 casi di positività, 1.129 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.913 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,3%.

Dei nuovi contagiati, 639 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali: su 639 asintomatici, 292 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 118 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 211 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Complessivamente, tra i nuovi positivi 203 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 392 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 47,3 anni.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 14.641 a Piacenza (+ 111 rispetto a ieri, di cui 23 sintomatici), 12.454 a Parma (+60, di cui 45 sintomatici), 22.175 a Reggio Emilia (+75, di cui 26 sintomatici), 28.969 Modena (+120, di cui 89 sintomatici), 31.609 a Bologna (+247, di cui 89 sintomatici), 5.088 casi a Imola (+39, di cui 19 sintomatici), 8.298 a Ferrara (+101, di cui 27 sintomatici), 11.577 a Ravenna (+162, di cui 79 sintomatici), 5.560 a Forlì (+40, di cui 25 sintomatici), 5.415 a Cesena (+40, di cui 23 sintomatici) e 13.686 a Rimini (+134, di cui 45 sintomatici).

Morti da Coronavirus: i numeri del 23 dicembre

Oggi in Emilia Romagna si registrano 71 nuovi decessi: 9 a Piacenza (sei donne di 72,78,91, due di 93 e una di 98 anni; tre uomini di 80,86 e 90 anni), 5 a Parma (due donne di 78 e 94 anni e tre uomini di 90,92 e 96 anni ), 3  in provincia di Reggio Emilia (due donne di 86 e 89 anni e un uomo di 80 ), 4 nel modenese (tutti uomini, rispettivamente di 63,70,74 e 82 anni ), 22 a Bologna (otto donne: due di 66 anni, le altre di 68,82,90, 93,94 e 95 anni; quattordici uomini di 67,73,79,80,82, due di 83, uno di 85, due di 86, poi di 88, 90,94 e 97 anni), 6 a Imola (quattro donne rispettivamente di 87, 88, 93 e 96 anni e due uomini di 73 e 88); 4 a Ferrara (due donne di 82 e 89 anni e due uomini di 85 e 86), 4 a Ravenna (due donne di 93 e 95 anni e due uomini di 81 e 83), 2 a Forlì-Cesena (due donne di 76 e 87 anni ) e 9 a Rimini (quattro donne di 87,88,89 e 98 anni; cinque uomini di 56, 83, 84,87,88 anni). 3 decessi (avvenuti a Piacenza, Ravenna e Rimini) riguardano persone residenti o domiciliate fuori regione.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 7.259.

Dove sono ricoverati i pazienti più gravi

Stabili i pazienti ricoverati in terapia intensiva, che sono 207 (-3 rispetto a ieri), mentre calano (-88) quelli negli altri reparti Covid, complessivamente 2.803.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 14 a Piacenza (-2 rispetto a ieri), 14 a Parma (invariato), 18 a Reggio Emilia (-1), 45 a Modena (+5), 53 a Bologna (-2), 5 a Imola (-2), 16 a Ferrara (-1), 19 a Ravenna (+1), 3 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (invariato) e 18 a Rimini (-1).

Guariti e casi attivi del 23 dicembre

Le persone complessivamente guarite sono 2.779 in più rispetto a ieri. Il totale dei guariti sale dunque a quota 94.188.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi scendono a 58.025 (-1.721 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 55.015 (-1.630), quasi il 95% del totale dei casi attivi.

Vaccino Covid, quando parte la profilassi in regione

Domenica 27 dicembre scatta il Vaccine day e le prime dosi di vaccino anti-Covid verranno somministrate in Emilia-Romagna a 975 professionisti della sanità regionale tra medici, infermieri, operatori sociosanitari e la precedenza verrà data ai vaccinatori. Ecco i luoghi scelti per la profilassi provincia per provincia. Piacenza: laboratorio analisi dell’ospedale; Parma: il Maggiore; Reggio Emilia: ex ospedale Spallanzani; Modena: centro servizi Baggiovara; Bologna: autostazione e casa residenza Lercaro; Imola: medical centre autodromo; Ferrara: Sant’Anna di Cona; Romagna: pala De Andrè a Ravenna, quartiere fieristico di Rimini e Cesena Fiera.

Bilancio, 9 miliardi alla sanità emiliano-romagnola

Il consiglio regionale ha approvato il bilancio di previsione 2021 e triennale al 2023 della Regione. La manovra vale complessivamente 12,484 miliardi. Oltre 9 miliardi vanno alla sanità emiliano-romagnola: si tratta di un aumento di 600 milioni rispetto al 2020. L'indebitamento l'anno prossimo calerà di 56 milioni, lasciando invariate le tasse regionali per il sesto anno di seguito.