Ancona, 17 aprile 2021 - Stabili per il terzo giorno consecutivi i contagi nelle Marche, ma continua a crescere il rapporto tra nuovi positivi e tamponi. Il bollettino Covid di oggi, 17 aprile, infatti, registra 341 casi (ieri e l'altro ieri 326) su 2.484 test processati nel percorso nuove diagnosi, il 13,7% (ieri 12%).

Aggiornamento Il bollettino del 18 aprile

Il Servizio Sanità della Regione Marche rende noto che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4.513 tamponi: 2.484 nel percorso nuove diagnosi e 2.029 nel percorso guariti. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 750 test e sono stati riscontrati 42 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%.

Diminuiscono i ricoveri: negli ospedali sono assistiti 705 malati di Covid, 38 meno del giorno precedente, nelle terapie intensive sono ricoverate 101 persone, 7 meno di ieri, nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 173 (+2). Mentre purtroppo si registrano altri 12 morti nelle ultime 24 ore. 

Bollettino Covid Italia ed Emilia Romagna 17 aprile 2021

Covid, i contagi nelle province delle Marche

Come detto, i positivi nel percorso nuove diagnosi sono 341, di cui 62 con i sintomi del virus: 74 in provincia di Macerata, 86 ad Ancona, 89 a Pesaro e Urbino, 13 a Fermo, 63 ad Ascoli Piceno e 16 fuori regione.

Il totale dei contagi dall'inizio della pandemia sale a quota 94.223.

Come nascono i contagi

Dei 341 nuovi contagi, 113 nascono in casa, 101 da contatti stretti con persone positive, 7 sul lavoro, 2 riguardano studenti, 1 è emerso durante lo screening del percorso sanitario e 1 proviene da fuori regione. Per altri 54 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Ricoveri

Anche nelle ultime 24 ore è nettamente diminuito il numero dei pazienti Covid-19 complessivamente assistiti negli ospedali delle Marche: sono complessivamente 705, 38 meno del giorno precedente, dei quali 678 (-340) sono ricoverati nei reparti e 27 (+2) sono assistiti nei pronto soccorso.

Nelle terapie intensive sono ricoverate 101 persone, 7 meno di ieri: 27 (-4) a Pesaro, 21 (-2) a Torrette, 12 a Jesi, 19 (-1) al Covid Hospital di Civitanova Marche, 4 a Senigallia, 7 a Fermo e 11 a San Benedetto del Tronto. Nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 173 (+2): 70 a Pesaro, 24 (-1) a Torrette, 8 (+1) al covid di Senigallia, 8 (-1) a Jesi, 7 (-2) a Macerata, 5 (+3) a Civitanova Marche, 27 (-1) al Covid Hospital, 4 a Fermo,11 (+2) a San Benedetto del Tronto e 9 (+1) ad Ascoli Piceno.

Gli altri 404 (-35) pazienti sono ricoverati in reparti non intensivi: 18 al covid e 8 in psichiatria a Pesaro, 36 a malattie infettive e 20 (-3) al Cov4 a Torrette, 26 (-6) all'Inrca di Ancona, 17 all'Inrca di Fermo, 44 (-5) al covid di Jesi, 13 (-6) al covid di Senigallia, 7 a Fabriano, 41 a malattie infettive a Macerata, 13 al Covid Hospital di Civitanova Marche, 31 (-2) a Camerino, 39 (-3) a malattie infettive di Fermo, 41 (-5) al covid e 7 alla casa di cura di San Benedetto del Tronto, 7 a malattie infettive di Ascoli Piceno e 36 (+1) presso la casa di cura Villa Serena. 

In tutta la regione ci sono 6.951 persone in isolamento domiciliare (-28), mentre nelle strutture territoriali sono ospitati complessivamente 243 pazienti (+1): 46 (+1) a Campofilone (Fermo), 21 (+2) a Chiaravalle (Ancona), 72 (+2) a Galantara (Pesaro-Urbino), 20 (-2) alla riabilitazione di Macerata Feltria (Pesaro-Urbino), 27 (-1) a Fossombrone (Pesaro-Urbino), 18 (-2) a Ripatransone (Ascoli Piceno) e 39 (+1) presso la residenza dell'Inrca di  Ancona. 

Sono diventati complessivamente 83.758 i dimessi-guariti, 403 più di ieri.

Per il secondo giorno consecutivo è diminuito il numero di coloro che sono in isolamento volontario nella propria abitazione, ora 12.702 (-181); tra questi, i soggetti sintomatici sono 4.846 (-171), con 197 (-7) operatori sanitari in quarantena. 

Dall'inizio dell'epidemia i marchigiani che hanno trascorso volontariamente in casa il periodo di isolamento sono diventati 271.181.

Oggi altri 12 morti per Covid

Dopo i 6 morti di ieri, oggi, purtroppo nelle Marche, si sono registrati altri 12 decessi legati al Covid-19 (una persona non aveva patologie pregresse). Nelle ultime 24 ore, dunque, sono morti 6 uomini e 6 donne, di età compresa tra 70 e 94 anni. Il bilancio delle vittime, così, sale a 2.848 dall'inizio dell'epidemia, mentre si porta a 182 il numero dei decessi dall'inizio di aprile: 1.597 uomini e 1.251 donne, con un'età media di 82 anni.

In provincia di Pesaro- Urbino sono morte finora 942 persone, in provincia di Ancona 903 (5 nelle ultime 24 ore), 474 in quella di Macerata, 269 nel Fermano e 228 nel Piceno. Tra le vittime ci sono anche 32 persone non residenti nelle Marche, ma decedute negli ospedali della regione: l'ultima in ordine di tempo è un uomo di 82 anni che viveva a San Paolo Civitate (Foggia) e che era stato ricoverato all'ospedale di Urbino.

Vaccino anti-Covid, prenotazioni al via per gli over 65

Al via oggi, sabato 17 aprile, dalle ore 12, la prenotazione per il vaccino anti-Covid19 per la fascia d’età 65-69 anni.

"La campagna vaccinale nella regione – spiega l’assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini – sta procedendo sempre più spedita. Dopo i buoni risultati con gli over 80 sottolineati anche dal Generale Figliuolo, contiamo di fare lo stesso con le altre categorie a partire dai caregiver, il cui slot verrà attivato nei prossimi giorni ”.

La categoria 65-69 anni (conta l’anno di nascita) sarà vaccinata nei punti vaccinali della popolazione (PVP) individuati sul territorio regionale.

Sarà possibile prenotare attraverso il portale di Poste Italiane o tramite il Numero Verde 800.00.99.66 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18). Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell’utente, occorrerà disporre del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale, e di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma.

Con l’ausilio di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale (è sufficiente inserire la tessera sanitaria) o tramite i portalettere che consegnano la posta a casa.

Una volta avviata la prenotazione, all’utente verrà immediatamente comunicato il giorno, la sede dove verrà somministrato il vaccino e l’orario in cui ci si deve presentare al Punto di Vaccinazione. Al momento della somministrazione della prima dose, sarà comunicato il giorno per effettuare il richiamo.









Vaccino, potenziato il numero verde per le prenotazioni

E' stato potenziato ulteriormente il numero verde per effettuare le prenotazioni per le vaccinazioni (800.009966) che d'ora in poi sarà attivo dalle 8 alle 20 dal lunedì alla domenica. Poste Italiane ha inoltre attivato un ulteriore metodo di prenotazione per il vaccino antiCovid via sms che si aggiunge a quelli già noti. I cittadini delle Marche potranno prenotare la loro dose semplicemente inviando un sms con il codice fiscale al numero 339.9903947. Entro 48-72 ore verranno ricontattati dal servizio clienti di Poste Italiane per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento. Il servizio è attivo 24 ore su 24 e non presenta costi aggiuntivi rispetto a quelli previsti per l’invio di un semplice SMS dall’operatore telefonico di appartenenza.

image

Covid, le altre notizie

26 aprile: riaperture in zona gialla (e non solo) al via. Il calendario

Come cambiano i colori delle regioni dal 19 aprile

Indice Rt: i dati dell'Italia e delle regioni

Emilia Romagna zona arancione: Rt 0,78. Maglia gialla rimandata

Zona gialla? Le Marche hanno i numeri giusti per andarci dal 26

"La quarta ondata non ci sarà". L’epidemiologo La Vecchia: estate serena