Emergenza coronavirus
Emergenza coronavirus

Ancona, 14 luglio 2020 - Un solo nuovo positivo e nessuna vittima nelle Marche. Lo ha comunicato il Gores, dopo le analisi condotte nelle ultime 24 ore che hanno rilevato una persona positiva in provincia di Ascoli Piceno. Il Gores ha inoltre trasmesso oggi la relazione relativa al percorso di screening dell'Hotel House.

Hotel House

Nella fase di pre-screening effettuata dal 9 al 17 giugno erano risultate positiva 6 persone, che si sono sommate alle 15 trovate positive nella fase di screenig registrata dal 18 giugno al 7 luglio nel mega-condominio multietnico di Porto Recanati dove vivono 1.300 persone, oltre mille delle quali sono state sottoposte a test. Di questi 21 positivi, sette risultano guariti (doppio tampone negativo consecutivo) secondo la fase di re-test monitorata dal 3 luglio.

Leggi anche Il coronavirus nel mondo - Pozzallo, sbarcati altri 11 migranti positivi asintomatici - Vietato urlare sulle montagne russe. Ecco il surreale tutorial anti-Covid

Ricoveri e guariti

Nelle Marche, per il quinto giorno consecutivo, restano 4 i pazienti Covid-19 ricoverati: 3 si trovano nel reparto non infettivi di Macerata e 1 in quello di Pesaro; per il trentaseiesimo giorno consecutivo sono vuote le terapie intensive, così come non ci sono pazienti nelle aree di semi-intensiva e nelle degenze dedicate ai post acuti, mentre restano ancora 2 gli ospiti della struttura territoriale di Campofilone (Fermo). Nelle ultime 24 ore, non ci sono stati nuovi dimessi e guariti: il totale è fermo a 5.658, i positivi in isolamento domiciliare sono diventati 156 (+1 rispetto a ieri).

Decessi

Le vittime registrate dall'inizio dell'emergenza sono 987. Di cui 589 uomini e 398 donne per il 95 per cento con patologie pregresse. L'età media è di 80 anni. La provincia di Pesaro Urbino paga il prezzo più alto, con 523 morti, seguita da quella di Ancona con 214 decessi e dal Maceratese con 164 decessi. Poi la provincia di Fermo, 65 cìvittime e quella di Ascoli con 13.