Coronavirus oggi in Emilia Romagna, i dati del 4 ottobre
Coronavirus oggi in Emilia Romagna, i dati del 4 ottobre

Bologna, 4 ottobre 2020 - Resta sempre alto il numero dei contagi da coronavirus in Emilia Romagna. Se ieri il dato era di 167 positivi, oggi i casi salgono a 179 su oltre 7000 tamponi (ma ieri erano più di 9000). Dei nuovi casi 96 sono asintomatici, individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali, mentre 51 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 90 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Aggiornamento I dati del 5 ottobre

Per approfondire Covid in Italia, dati e tabella - Morto di Covid lo stilista Kenzo

Sono 17 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia.

Il numero di casi di rientro da altre regioni è 5. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 42,7 anni. Si registra purtroppo un decesso: si tratta di una donna in provincia di Modena. In totale, dall’inizio dell’epidemia, sono stati registrati 35.992 positivi

Tamponi, casi attivi e guariti

tamponi effettuati sono 7.058, per un totale di 1.214.835. A questi si aggiungono anche 2.072 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.954 (+164 rispetto a ieri). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.731 (+152), il 95% dei casi attivi. Invariato rispetto a ieri il numero dei pazienti in terapia intensiva (11), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 212 (+12). Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 26.482, (+14 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite” (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 26.475 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Rimini (37), Piacenza (35), Bologna (32), Reggio Emilia (17), Modena (11) e a Forlì (20)

Coronavirus Rimini

A Rimini e provincia si registrano 37 nuovi casi, di cui 16 asintomatici. 36 sono in isolamento domiciliare e 1 ricoverato. In particolare, 22 sono contatti di casi già noti, di cui la maggior parte in ambito famigliare (2 pazienti sono rientrati dall'Umbria), 2 casi emersi per ricovero ospedaliero dovuto ad altra patologia, 5 casi emersi per sintomi, 3 per screening professionali e 5 casi rilevati a seguito di rientro dall'estero (2 Albania, Grecia, Spagna e Romania).

Piacenza

In provincia di Piacenza, sono 35 i nuovi positivi. Dei 25 asintomatici, 3 sono di rientro dall’estero (1 dall’Ucraina, 1 dalla Romania e 1 dall’ Egitto); 7 nuovi contagi sono riconducibili a focolai familiari noti, 2 dai controlli sui luoghi di lavoro, 5 rilevati attraverso sorveglianza sanitaria, 5 da screening in una casa di riposo per anziani (Cra). 1 nuovo positivo è stato individuato per un accesso ambulatoriale e 2 sono riconducibili a ricovero ospedaliero. Dei 10 sintomatici, invece, 3 nuovi contagi sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti, di cui 2 riconducibili a focolaio famigliare; 1 da notifica del medico di famiglia; 4 rilevati in quanto sintomatici (3 appartengono a focolaio famigliare) e 2 individuati attraverso le visite domiciliari (Usca).

Bologna

Bologna e provincia ci sono 32 nuovi casi. Di questi, 11 sono sporadici e 21 legati a focolai noti (per frequenza di luoghi pubblici, ambito familiare e lavorativo). Dei 15 pazienti asintomatici, 7 sono stati individuati da attività di contact tracing, 3 dai test su categorie professionali a rischio, 5 da test pre-ricovero. Due casi sono importati da altra regione e uno dall’estero

Forlì

Nel forlivese si segnalano 19 casi, di cui 4 sintomatici. Due casi sono relativi al focolaio lavorativo identificato alcuni giorni fa in una ditta forlivese, 9 appartengono ad un focolaio lavorativo segnalato ieri, 5, allo stesso modo, a un altro focolaio lavorativo noto, 1 caso è emerso da screening lavorativo. Un caso è risultato positivo dopo il tampone richiesto dal medico di famiglia e infine un positivo in una scuola dell'infanzia forlivese.

Reggio Emilia

In provincia di Reggio Emilia, 17 nuovi positivi, tutti in isolamento domiciliare. DI questi, 3 sono casi sporadici, 1 da screening, 11 da focolai familiari noti e 2 rientri dall'estero (Marocco, Albania).

Modena

In provincia di Modena, su 11 nuovi positivi, 1 è un contatto di caso noto, 4 sono stati individuati tramite gli screening sulle categorie professionali e in ambito scolastico, 6 sono classificati come sporadici. I sintomatici sono 7.

La mappa del contagio

Questi i casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.128 a Piacenza (+35, di cui 10 sintomatici), 4.346 a Parma (+6, di cui 3 sintomatici), 5.873 a Reggio Emilia (+ 17, di cui 10 sintomatici), 4.998 a Modena (+11, di cui 7 sintomatici), 6.447 a Bologna (+32, di cui 17 sintomatici), 591 a Imola (+3, un sintomatico), 1.469 a Ferrara (+2, entrambi asintomatici), 1.826 a Ravenna (+7 di cui 4 sintomatici), 1.433 a Forlì (+20, di cui 3 sintomatici), 1.151 a Cesena (+9, di cui 7 sintomatici), 2.660 a Rimini (+37, di cui 21 sintomatici). /SA

I dati nazionali e la tabella con i dati di tutte le regioni

Ci sono stati 2.578 casi di positività al Covid 19 in Italia nelle ultime 24 ore, in lieve calo rispetto a ieri quando erano stati 2.844, e 18 decessi per un totale di 35.986 (ieri erano stati 27). I tamponi sono stati 92.714 contro i 118.932 di ieri. Sempre nelle ultime 24 ore i pazienti guariti/dimessi sono stati 697. Sono invece 303 i pazienti ricoverati in terapia intensiva.

Il maggior numero di nuovi casi, che si rileva in tutte le regioni, si registra ancora in Campania (+412), seguita da Lombardia (+314) e Veneto (+261).

Contagi alti: riapre il reparto Covid a Rimini

I contagi riprendono quota e a Rimini riapre un reparto all'ospedale Infermi per i malati Covid. Di fronte anche al rischio di una seconda ondata di contagi dopo quella della primavera, l’Ausl ha deciso di riaprire un reparto riservato ai pazienti infettati dal virus. Ricavato nel padiglione dove c’era fino a poco tempo fa la chirurgia, il reparto conta per ora una decina di posti letto, ma con la possibilità di aumentarli. Attualmente sono cinque i pazienti ospitati nella nuova struttura: quasi un terzo del totale dei malati Covid ricoverati a Rimini.

Obbligo di mascherina: multe a Bologna

Sono state complessivamente 16, fra la serata di venerdì e la mattinata di sabato, le multe da 400 euro fatte a Bologna da Carabinieri e Polizia Locale, a persone trovate a passeggio in centro senza mascherina, in violazione dell'ordinanza comunale che impone di indossarla anche all'aperto nei fine settimana. I sanzionati sono tutti giovani under 30 e fra loro ci sono anche alcuni minorenni. L'ordinanza, in vigore da venerdì, prevede l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto, dalle ore 18 del venerdì fino alle ore 24 della domenica, nell'area del centro all'interno dei viali. 

Le altre notizie

Marche: mascherina obbligatoria anche all'apertoContagi in salita in Toscana - Lombardia, oltre 300 casi

Trump, video dall'ospedale: "Ora mi sento meglio"

In Francia è record: registrati quasi 17mila contagi.

Napoli in isolamento, non andrà a Torino dalla Juve

Morto il vescovo di Caserta monsignor D'Alise: aveva il Covid

Contagi in salita: riapre il reparto Covid a Rimini

Obbligo di mascherina a Bologna, altre undici multe in centro