Coronavirus, altri 28 morti nelle Marche (Foto Ansa)
Coronavirus, altri 28 morti nelle Marche (Foto Ansa)

Ancona, 27 marzo 2020 - Il Coronavirus frena nelle Marche. Secondo i dati del Gores, che registrano gli esiti delle indagini di laboratorio sui tamponi delle ultime 24 ore (alle 12 di oggi), i nuovi positivi al Covid-19 sono appena 82 su 437 analizzati. Il totale dei casi sale dunque a 3.196.

L'intervista Ceriscioli: "Io, presidente in quarantena"

Sono tuttavia in totale 880 i tamponi in fase di analisi nelle ultime ore, poiché altri 443 sono al momento in esame nei laboratori di Marche Nord e Ascoli. Con il fine di garantire la massima tempestività nell'analisi dei tamponi già effettuati, infatti, anche a Marche Nord si è avviata l'attività delle analisi di laboratorio, in una logica di rete. I risultati dei campioni processati a Pesaro si conosceranno nelle prossime ore.

Le schede L'ultima autocertificazione - Centenario sconfigge il virus - Consigli per i genitori - I sintomi a cui fare attenzione

Per quanto riguarda la distribuzione dei casi di positività sul territorio, la provincia più colpita è appunto il Pesarese con 1.475 casi (uno in più di ieri, ma, come detto, il dato è incompleto); seguono Ancona con 905 (36 in più), Macerata con 411 (6 in più), Fermo con 233 (29 in più) e Ascoli Piceno con 118 (7 in più).

Puntuale nel tardo pomeriggio arriva anche l'aggiornamento sui decessi. Nelle ultime 24 ore sono morte 28 persone, 18 uomini e 10 donne. Sedici vivevano nella provincia di Pesaro e Urbino (uno a Urbino, gli altri a Pesaro), nove in quella di Ancona (due a Senigallia, una a Montemarciano, una a Jesi, una a Ostra Vetere, quattro ad Ancona), due nel Fermano (un 78enne di Fermo e una 81enne di Monte San Pietrangeli) e una nel Piceno (un 90enne di San Benedetto). Le più anziane avevano 90 anni, la più giovane è un uomo di Pesaro, morto a 46 anni.

Il totale delle vittime sale a 364, l'età media è di 79,9 anni. Il conto più alto lo paga la provincia di Pesaro e Urbino con 228 morti, seguono Ancona con 68, Macerata con 37, Fermo con 24, Ascoli Piceno con 3.

Nuovo ospedale Covid alla Fiera di Civitanova

E' fatta, sarà la fiera di Civitanova ad ospitare lo spazio Covid dove attrezzare 100 nuovi posti letto per la terapia intensiva. Dopo il sopralluogo effettuato questa mattina dai tecnici di Bertolaso, e dopo una comunicazione telefonica tra il presidente della regione Ceriscioli e il sindaco di civitanova Ciarapica, via libera alla realizzazione di questo nuovo spazio per rispondere all'emergenza Covid e curare i malati più gravi. Le qualità strutturali della fiera e la collocazione, baricentrica, di Civitanova rispetto a tutta la regione, ne fanno un luogo operativo ideale.

Ascoli: il numero dei tamponi quintuplicato

Il numero dei campioni quintuplicato nel giro di due giorni. Succede nel laboratorio di Ascoli grazie all’attivazione della seconda macchina. Ad Ascoli sono attesi ulteriori kit, per un totale di 800 esami. Per l’acquisizione dei tamponi sono state attivate anche due strutture esterne all’ospedale.