Coronavirus, la Regione Marche valuta l'obbligo delle mascherine (Dardphoto)
Coronavirus, la Regione Marche valuta l'obbligo delle mascherine (Dardphoto)

Ancona, 5 aprile 2020 - Anche la Regione Marche valuta l'opzione delle mascherine obbligatorie. “Da noi però la valutazione è più tecnica che politica - dice all'Ansa il presidente Luca Ceriscioli - domani si riunirà il Gores, il Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria per scegliere. Ci sono varie possibilità, obbligo totale in tutte le situazioni, oppure dentro ai supermercati”. Il presidente potrebbe parlarne domani anche durante la seduta in videoconferenza del Consiglio regionale, "sempre che il Gores abbia già deciso”.

AGGIORNAMENTO Coronavirus, mascherine obbligatorienelle Marche? Oggi si decide. Calano i contagi

Intanto, rispettare le regole sembra aver pagato. I risultati delle analisi dei tamponi processati nelle Marche sono confortanti comunque li si analizzi, sia in termini numerici spiccioli, sia a livello percentuale, ma soprattutto andando a fondo in un calcolo statistico più raffinato che sviluppa l’incidenza del contagio nell’analisi degli aumenti non da un solo giorno all’altro, ma in rapporto con la curva completa da inizio crisi. I nuovi contagi (la curva: video) segnalati dal Gores sono stati 123 su 780 tamponi effettuati. Il numero complessivo dei contagi dopo l’aggiornamento è di 4.464. Salgono a 287 le persone dimesse e guarite.

Da rilevare anche oggi  la riduzione dei ricoveri in terapia intensiva (151), rispetto ai giorni precedenti (153 ieri, 164 del 2 aprile e 158 dell'altro ieri).

Purtroppo però aumentano anche i decessi: 14 (il giorno precedente erano stati 25) - tra cui un uomo di 52 anni di Monte Urano che non aveva patologie pregresse - per un numero complessivo di 612, 406 uomini e 206 donne. Più della metà, 8, erano residenti in provincia di Pesaro (351 totali), 4 ad Ancona (124), nessuno a Macerata (74), 2 a Fermo (50) e nessuna ad Ascoli (7). Sul totale, sei i residenti fuori regione. 

Complessivamente, rende noto il Gores, ci sono 1.138 ricoverati, di cui 151 in terapia intensiva, 800 in non intensiva e 187 in area post critica. I malati in isolamento domiciliare sono invece 2.440. Pesaro Urbino resta la provincia con il maggior numero di casi positivi, 1.853, seguita da Ancona con 1.356, Macerata con 614, Fermo con 308, Ascoli Piceno con 235, mentre sono 98 i casi da fuori regione.

Gli Ospedali Riuniti di Ancona hanno il maggior numero di pazienti in terapia intensiva, 43, mentre Marche Nord è scesa a 29 pazienti. Sono 7.054 i casi e contatti in isolamento domiciliare (4.662 asintomatici, 2.392 con sintomi), tra cui 926 operatori sanitari.

Leggi anche Farmaci, ecco le armi contro il Covid

Leggi anche Vestiti, oggetti, stanze: la potenza del morbo - Iss: "Isolare gli animali dal padrone infetto" Passeggiata con bimbi e spesa: guida scacciadubbi - Il modulo per l'autocertificazione