Coronavirus, aumentano i guariti nelle Marche (Foto Castellani)
Coronavirus, aumentano i guariti nelle Marche (Foto Castellani)

Ancona, 9 aprile 2020 - Altri 13 morti nelle Marche, tutti con patalogie pregresse per un totale di 682 dall'inizio dell'epidemia di Coronavirus (447 uomini e 235 donne). Lo comunica il Gores nell'ultimo bollettino. Nel dettaglio: 383 risiedevano in provincia di Pesaro Urbino, 143 in quella di Ancona, 89 in quella di Macerata, 52 in quella di Fermo, 9 in quella di Ascoli Piceno e 6 extra regione. Il 94,4% aveva patologie pregresse, l'età media dei deceduti è 79,5 anni. 

L'aggiornamento del 10 aprile

Per quanto riguarda i decessi resi noti oggi, 13, 4 risedevano in provincia di Pesaro Urbino (uno a isola del Piano, uno a Pesaro e due a Fano), 4 in provincia di Ancona (uno a Corinaldo, uno a Senigallia, uno ad Ancona e uno ad Osimo); 3 in provincia di Macerata (uno a Civitanova, uno a Montecassiano e uno a Recanati); uno a Fermo e uno a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). 

Sono 96 i nuovi positivi rilevati nelle Marche, un dato aggiornato alle 9 di questa mattina e che rigurata i 662 tamponi processati nella giornata di ieri. Martedì 7 i positivi erano stati 149 su 913 tamponi, il giorno precedente - lunedì 6 aprile - erano stati ancora 69 su 700 tamponi. La curva dei contagi, pur con qualche oscillazione, continua dunque a scendere e torna a livelli che erano stati toccati a inizio marzo. Ben lontani dai picchi del 14 marzo (235 nuovi contagiati) e il 21 (268). Ma il totale dei contagiati sfiora quota 5mila con 4.955 malati.

La mappa del contagio

La maggioranza dei contagi riguarda la provincia di Pesaro Urbino, che paga sempre anche il più alto tributo di vittime; sono oggi 2.044 i contagiati, 1.481 ad Ancona, 732 a Macerata, 339 a Fermo, 236 ad Ascoli e 123 sono residenti fuori regione. I ricoverati sono 1.078: di questi, 133 in terapia intensiva (un numero stabile rispetto a ieri) e 211 in reparti post-critici.

Leggi anche  Gli industriali: "Ripartire subito"  Quando finirà la pandemia - Mascherine, come non far appannare gli occhiali