Ancona, 3 febbraio 2021 - Continuano a salire i contagi e anche la percentuale di positivi al coronavirus nelle Marche. Ieri il trend era in crescita e oggi conferma questa tendenza. Aumentano di nuovo anche le vittime che oggi sono 15 (il giorno precedente erano state 10). Infatti, il bollettino Covid dice che i positivi nelle ultime 24 ore sono 408 a fronte dei 333 di ieri. Mentre sono stati analizzati 3.038 tamponi nel percorso nuove diagnosi (di cui 1253 nello screening con percorso Antigenico) e 1967 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 13,4%). Ieri la percentuale era di 8,7%

AGGIORNAMENTO Contagi Covid Marche: bollettino del 4 febbraio

Nel percorso screening antigenico, invece, sono stati effettuati 1253 test e sono stati riscontrati 85 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 7%. Calano i ricoveri per Covid nelle ultime 24 ore che vanno a -9 rispetto al giorno precedente. Stabili le terapie intensive. 

​La mappa del contagio

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 408: 52 in provincia di Macerata, 173 in provincia di Ancona, 77 in provincia di Pesaro-Urbino, 52 in provincia di Fermo, 41 in provincia di Ascoli Piceno e 13 fuori regione.

Come ci si contagia

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (49 casi rilevati), contatti in setting domestico (71 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (111 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (28 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (13 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (18 casi rilevati), screening percorso sanitario (2 casi rilevati). Per altri 113 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. 

Ricoveri in calo

Calano i ricoveri per Covid nelle Marche: secondo il bollettino Coronavirus della regione nelle ultime 24 ore ci sono stati 9 ricoverati per Covid in meno. Undici persone in meno nei reparti non intensivi, mentre crescono di  due i pazienti Covid in semi intensiva e rimangono stabili le Terapie intensive. Trenta le persone dimesse nelle ultime 24 ore. 

Altre 15 vittime

Sono 15 i decessi da Covid nelle ultime 24 ore: si tratta di 9 uomini e 6 donne di età compresa tra i 70 e i 98 anni. Sette vittime erano della provincia di Ancona, tre di Ascoli Piceno, tre della provincia di Pesaro Urbino e due di Macerata. 

Screening 'Marche sicure'

La Regione ha aggiornato i dati dell'operazione di screening 'Marche sicure' a ieri, martedì 2 febbraio. Nell'Area Vasta 3 (località di Corridonia) sono stati effettuati 1.690 test con 6 casi positivi. Complessivamente, dall'inizio del programma hanno aderito 240.353 persone e sono stati individuati 1.235 casi positivi. In totale, la percentuale di positività è pari allo 0,5%. I casi positivi rilevati sono stati sottoposti al tampone molecolare. Il programma di screening è stato avviato per il controllo della diffusione e del tracciamento dell’epidemia da coronavirus, nonché per l’individuazione degli asintomatici positivi 

Il numero dei sintomatici

Le Marche, tornate in zona gialla, non fanno in tempo a godere dell'allentamento delle restrizioni anti covid che arriva il grido di allerta del presidente Francesco Acquaroli: "Oggi abbiamo riscontrato 49 positivi sintomatici che sommati a quelli di ieri raggiungono complessivamente 87 in questa settimana mentre nello stesso giorno della scorsa erano 89. È bene tenere a mente che i dati di questa settimana-conclude Acquaroli- saranno utilizzati per il calcolo dell'indice Rt della prossima settimana e che dunque, per l'Rt di questa settimana fanno fede quelli della scorsa, come ormai da prassi". 

image

I dati del bollettino di ieri

Ieri sono stati testati 5.958 tamponi: 3.848 nel percorso nuove diagnosi (di cui 2.024 nello screening con percorso Antigenico) e 2.110 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari all'8,7%). Tra 333 positivi 'molecolarì ci sono i 38 sintomatici. Sono poi aumentati i ricoveri negli ospedali marchigiani: passati da 607 a 612 (+5). Una crescita dovuta soprattutto ai degenti in reparti non intensivi (394, +10) mentre sono in calo i pazienti in Terapia intensiva (68, -4) e Semintensiva (150, -1). Ieri sono morte dieci persone, facendo salire a quota 1.996 il totale delle vittime dall'inizio della pandemia.

Coronavirus Italia

Vaccino agli over 80, Regioni in ordine sparso. Prenotazioni flop e lunghe attese al telefono

Furbetti dei vaccini covid: arrivano i Nas. Milani: "Inutile polemica"

Cosa cambia per chi va a sciare: le linee guida. Impianti al 50%, i rifugi? Meglio all'aperto

Spostamenti tra le regioni gialle: quando saranno possibili. Perplessità degli scienziati

Focolaio covid al Benincasa: due le vittime

Zona gialla e musei aperti: subito i visitatori