Coronavirus
Coronavirus

Ancona, 22 ottobre 2020 - Ancora boom di contagi da Coronavirus nelle Marche. Non si arresta la crescita dei nuovi positivi che nelle ultime 24 ore è di 321 (18,8% l'incidenza tra nuovi casi e tamponi effettuati, contro il 15,2% del giorno precedente e il 9,7% di martedì). A comunicarlo è il Servizio sanità della Regione Marche: testati 3.776 tamponi: 1.707 nel percorso nuove diagnosi e 2.069 nel percorso guariti. 

Aggiornamento Il bollettino Covid del 23 ottobre

LEGGI ANCHE Marche, la nuova ordinanza: ecco le regole valide fino al 15 novembre

La mappa del contagio

I positivi sono 321 nel percorso nuove diagnosi: 122 in provincia di Macerata, 76 in provincia di Ancona, 40 in provincia di Pesaro Urbino, 58 in provincia di Fermo, 23 in provincia di Ascoli Piceno e 2 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (52 casi rilevati), contatti in setting domestico (85 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (74 casi rilevati), 12 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (8 casi rilevati), 4 rientri dall'estero (Albania e Bangladesh), 6 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (15 casi) e 2 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario. Di 63 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Balzo dei ricoveri

Balzo in avanti dei ricoveri per covid nelle Marche; nelle ultime 24 ore sono saliti da 134 a 152 (+18), secondo i dati del Servizio Sanità della Regione Marche. Stabili i numeri dei ricoverati in terapia intensiva, 19, e in semi intensiva, 8. In crescita anche i positivi in isolamento domiciliare, 2.472 (+229) con la conseguenza che gli attualmente positivi (ricoverati più isolati) sono 2.624. I degenti in intensiva sono distribuiti tra gli Ospedali Riuniti di Ancona (8), San Benedetto del Tronto (5) e Marche Nord (6), gli 8 in semi intensiva sono tutti a Marche Nord.

I ricoverati covid sono comunque ormai distribuiti negli ospedali su tutto il territorio regionale, spesso in vari reparti, a Torrette di Ancona ce ne sono 41, di cui 38 in Malattie Infettive, A Marche Nord 19 (di cui 4 in ostetricia), all'Inrca di Ancona 7, a Fermo 28, a Jesi 5 al pronto soccorso, a Civitanova Marche 4 al pronto soccorso, ad Ascoli Piceno 4 al pronto soccorso e 9 a malattie infettive, a Macerata 5 al pronto soccorso, a Fabriano 2 al Pronto Soccorso, a san benedetto del Tronto uno al pronto soccorso. In aumento anche gli ospiti di strutture territoriali, 44 tutti nella Rsa di Campofilone.

Le persone in quarantena per contatti con contagiati sono 7.296: 1.006 con sintomi, 209 operatori sanitari. Complessivamente i positivi rilevati dall'inizio dell'emergenza sono 10.192 i dimessi/guariti 6.570 (+53). 

I decessi arrivano a mille 

Le Marche arrivano a mille decessi dall'inizio dell'emergenza sanitaria da Covid 19. Il servizio di Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore si sono verificati due decessi. All'ospedale di Ascoli Piceno si è verificato il decesso di una donna di 94 anni residente ad Ascoli Piceno che presentava patologie pregresse. All'Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord di Pesaro è deceduto un uomo di 93 anni residente a Gabicce Mare che presentava patologie pregresse.

Le mille vittime totali delle Marche sono 595 uomini e 405 donne, con un'età media di 80 anni e mezzo. In provincia di Pesaro Urbino sono morte finora 524 persone, in provincia di Ancona 216, in quella di Macerata 165, 66 nel Fermano e 20 nel Piceno; nel bilancio delle vittime ci sono anche 9 persone che non risiedevano nelle Marche.

Le altre notizie

I dati dell'Emilia Romagna

Conte alla Camera: "Situazione critica"

Sanità di base in tilt. Ecco le ragioni di un disastro annunciato

Dei morti si sa solo che hanno più di 80 anni

Coronavirus, le ordinanze dalla Lombardia alla Campania. Autocertificazione, modulo in Pdf