Coronavirus, bollettino del 25 settembre: 122 casi in Emilia Romagna
Coronavirus, bollettino del 25 settembre: 122 casi in Emilia Romagna

Bologna, 25 settembre 2020 - Sale il numero dei contagi da Coronavirus in Emilia Romagna, casi che tornano a superare quota 100: oggi sono 122 (ieri erano 99), di cui 62 asintomatici da screening regionali e attività di tracciamento dei contatti su oltre 10mila tamponi effettuati. Anche oggi, come ieri, c'è una vittima: si tratta di un uomo di 75 anni di Ferrara. L'età media dei nuovi positivi è di 38 anni.  I casi attivi sono 4.651 (+24), il 95% in isolamento a casa con sintomi lievi. Questi i dati principali emersi dal bollettino di oggi sulla pandemia, diffuso dalla Regione, aggiornato alle 12. 

Il virus alza la china anche a livello nazionale: secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, nelle ultime 24 ore è stato registrato un incremento di 1.912 casi, il massimo del post lockdown (ieri erano stati 1.786). I tamponi restano su livelli da record, oltre i 107 mila. Le vittime giornaliere sono 20, in leggero calo rispetto alle 23 di ieri. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale così a 306.235. 

Mentre in Italia sono 12 le Regioni e province autonome con Rt sopra 1 (Abruzzo, Calabria, Campania, F.V. Giulia, Liguria, Molise, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sicilia, Umbria e Veneto), l'Emilia Romagna con tasso di contagiosità 0.78 resta sotto la soglia di rischio. 

L'origine dei contagi

Dall’inizio dell’epidemia da Covid-19, in Emilia Romagna sono stati registrati 34.833 casi di positività.

Dei 122 nuovi casi, 58 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 62 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 22 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 4.

Su 62 nuovi asintomatici, 30 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 26 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 grazie agli screening pre-ricovero, 1 individuato tramite test sierologico e 1 di cui non è ancora noto l’ambito della diagnosi.

La mappa 

Questi i casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.004 a Piacenza (+16, di cui 2 sintomatici), 4.249  a Parma (+27, di cui 11 sintomatici), 5.752 a Reggio Emilia (+14, di cui 12 sintomatici), 4.855 a Modena (+10, di cui 3 sintomatici), 6.205 a Bologna (+26, di cui 17 sintomatici), 575 a Imola (+12,di cui 5 sintomatici), 1.422 a Ferrara (+4, di cui 2 sintomatici),1.771 a Ravenna (+9, di cui 5 sintomatici),1.324 a Forlì (+2, entrambi sintomatici), 1.110 a Cesena (+1, nessun sintomatico), 2.566 a Rimini (+1, sintomatico).

I focolai

Il maggior numero di casi si registra nelle province di Parma (27), Bologna (26), Piacenza (16), Reggio Emilia (14), Modena (10) e nel Circondario di Imola (12).

Parma e provincia sono 27 i nuovi positivi: 16 rilevati nell'ambito di attività di contact tracing, 4 rilevati per presenza di sintomi, 2 di rientro dall'estero (uno dal Brasile, l’altro dal Marocco), 1 di rientro dalla Sardegna, 2 rilevati nell'ambito di test per categorie professionali e 2 per test effettuati in pre-ricovero.

In provincia di Bologna, su 26 nuovi positivi, 17 riguardano focolai già noti di origine familiare o per frequenza in luoghi pubblici, 9 sono casi sporadici. Dei 26, 4 hanno effettuato il tampone perché categoria professionale a rischio, 5 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 4 sono rientri dall’estero (uno dalla Moldova, uno dalla Romania e uno dalla Spagna), 1 da altre regioni (Toscana).

In provincia di Piacenza, sono 16 i nuovi positivi: 8 riferiti a rientri dall’estero (5 dalla Romania, 1 dall’Albania, 1 dall’Egitto e 1 dal Marocco), 2 a seguito di controlli si cittadini stranieri richiedenti asilo, 1 per contatto di focolaio preesistente, 3 per tamponi in accesso al pronto soccorso, 1 per sintomatologia, 1 per screening sul luogo di lavoro.

In provincia di Reggio Emilia su 14 nuovi casi, tutti in isolamento domiciliare, 5 sono sporadici, 6 riconducibili a focolai familiari, 2 hanno effettuato il tampone perché categoria professionale a rischio e 1 di rientro dall'estero (Moldavia).

Nel Circondario Imolese, su 12 nuovi positivi, 8 sono riconducibili a focolai famigliari noti e 4 sono casi sporadici. 

Nel modenese, su 10 nuovi positivi, 1 è di rientro dall’estero (India), 7 sono contatti di casi noti, 2 i casi sporadici

Tamponi e test sierologici

I tamponi effettuati sono 10.040, per un totale di 1.131.423. A questi si aggiungono anche 2.148 test sierologici.

Malati, ricoverati e guariti

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.651 (+ 24 rispetto a ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.444 (+29 rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi.

In diminuzione il numero dei pazienti in terapia intensiva, che in tutto sono18(-2), e quelli ricoverati negli altri reparti Covid: 189 (-3).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.701(+97 rispetto a ieri): 8 “clinicamente guarite” (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.693 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Covid, ultime notizie

I contagi nelle Marche - Focus Toscana - La situazione in Lombardia

Tampone e certificato per rientrare in classe dopo i sintomi simil Covid

Vaccino, Gorini: "La scienza è lotta e studio, abbiate coraggio"

Le terapie intensive tornano in trincea

Mondo, tutti gli aggiornamenti