Coronavirus, dati Italia ed Emilia Romagna nel bollettino del 29 ottobre (Ansa)
Coronavirus, dati Italia ed Emilia Romagna nel bollettino del 29 ottobre (Ansa)

Bologna, 29 ottobre 2020 - Dopo la flessione di ieri, torna a crescere la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti in Emilia Romagna e passa dal 5,7% di ieri (6,6% martedì) al 7,1% di oggi. E' quanto emerge dal bollettino del 29 ottobre sulla diffusione del Coronavirus in Regione.

Su 21.860 test effettuati, 1.545 nuovi positivi (ieri 1.212), dei nuovi casi sono 741 gli asintomatici. 

Si registrano 8 vittime: 3 in provincia di Modena (3 donne, una di 94 e 2 di 80 anni), due in provincia di Parma (una donna di 94 e un uomo di 72 anni), due in provincia di Bologna (un uomo di 94 anni e una donna di 87 anni) e uno in quella di Piacenza (una donna di 65 anni). Dall’inizio dell’epidemia i decessi complessivi in Emilia-Romagna sono 4.601.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 123 (+4 rispetto a ieri), 1.054 quelli in altri reparti Covid (+55). 

La situazione dei contagi nelle province vede quella di Bologna con 305 nuovi casi, poi Reggio Emilia (288) e Modena (283). Il 94% dei casi attivi con sintomi lievi in isolamento a casa.

L'epidemia in Italia: dati e tabella del 29 ottobre

Il trend dei positivi in Emilia Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Covid-19, in regione si sono registrati 52.038 casi di positività, 1.545 in più rispetto a ieri, su un totale di 21.860 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 7,1%.

Dei nuovi contagiati, sono 741 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali: 243 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 54 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 9 per screening sierologico, 25 con i test pre-ricovero. Per 410 casi è ancora in corso.

Complessivamente, tra i nuovi positivi 198 persone erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 300 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43 anni.

La mappa del contagio con i sintomatici provincia per provincia

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 6.726 a Piacenza (+159, di cui 29 sintomatici), 5.560 a Parma (+140, di cui 67 sintomatici), 8.077 a Reggio Emilia (+288, di cui 212 sintomatici), 7.372 a Modena (+283, di cui 143 sintomatici), 9.952 a Bologna (+305, di cui 136 sintomatici), 987 casi a Imola (+44, di cui 29 sintomatici), 2.408 a Ferrara (+42, di cui 20 sintomatici); 2.744 a Ravenna (+91, di cui 49 sintomatici), 2.227 a Forlì (+55, di cui 41 sintomatici), 1.701 a Cesena (+30, di cui 20 sintomatici) e 4.284 a Rimini (+108, di cui 58 sintomatici).

La Regione fa sapere che "in seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati, è stato eliminato 1 caso a Modena in quanto giudicato non caso COVID-19".

Ravenna  50 positivi un una casa di riposo di Lugo 

Tamponi e test sierologici

tamponi effettuati sono stati 21.860, per un totale di 1.553.171. A questi si aggiungono anche 2.848 test sierologici.

Terapie intensive, i ricoverati per provincia. I casi attivi e i guariti

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 19.713 (1.484 in più di quelli registrati ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 18.536 (+1.425 rispetto a ieri), il 94% dei casi attivi.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 123 (+4 rispetto a ieri), 1.054 quelli in altri reparti Covid (+55). Sul territorio, le 123 persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 9 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 12 a Parma (dato invariato), 6 a Reggio Emilia (invariato), 17 a Modena (+1), 47 a Bologna (+4), 4 a Imola (invariato), 6 a Ferrara (invariato), 4 a Ravenna (invariato), 8 a Forlì (+1), 2 a Cesena (-1) e 8 a Rimini (lo stesso dato di ieri).

Le persone complessivamente guarite salgono a 27.724 (+53 rispetto a ieri).

"Se la curva non si abbassa, rischiamo ulteriori restrizioni". avverte in tv il Governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini

"Se tutti non avremo comportamenti responsabili per evitare noi stessi di diventare protagonisti della diffusione non rispettando le regole,rischieremo di avere ulteriori restrizioni e sappiamo che un lockdown totale, che significa la chiusura di tutto, non ce lo possiamo permettere", ribadisce ancora una volta il presidente dell'Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni, intervistato a 'L'Aria che tira' su La 7. 

Il prototipo Ecco la cabina che sanifica

Coronavirus Italia, dati e tabella

Sono 26.831 i nuovi casi di coronavirus registrati a livello nazionale nelle ultime 24 ore a fronte di 201.452 tamponi effettuati (indice 13,1% tra contagi e tamponi). Mai erano stati fatti così tanti tamponi da inizio pandemia.. Ieri i nuovi casi erano stati 24.991 con 198.952 tamponi (indice
tra nuovi casi e tamponi era del 12,56%), martedì 21.994 nuovi casi con 174.398 tamponi (indice al 12,6%) e lunedì 17.012 nuovi casi con 124.686 tamponi (indice al 13,6%). È quanto emerge dal quotidiano bollettino sul Covid emesso da Protezione civile e ministero della Salute.

I morti sono 217 (ieri erano stati 205).

I casi totali dall'inizio della pandemia registrano il numero totale di 616.595. Aumentano gli attualmente positivi a 289.191 (+12.734), ma anche quello dei dimessi/guariti di 3.878.

Non si arrestano a crescere i ricoveri, + 983 per un totale di 15.964. Intanto in terapia intensiva sono ricoverati 1.651 pazienti (+115). In isolamento domiciliare si trovano in 281.576. Le regioni che registrano una crescita più evidente Lombardia (7.339), Campania (3-103), Piemonte (2.585).

Approfondimento Boccia: ecco quanti posti si possono attivare in Rianimazione

 

image

Covid, le altre notizie del 29 ottobre 

Covid nelle Marche - Contagi in Toscana - Più di 50mila casi in Veneto da inizio epidemia

Gimbe: "Epidemia fuori controllo"

L'appello di Ibrahimovic: "Non sfidate il Covid"

Conte alla Camera: "Restiamo uniti"

Mondo, Francia in lockdown