Quotidiano Nazionale logo
9 ott 2020

Coronavirus oggi, bollettino Covid 9 ottobre. I contagi corrono nel Sud delle Marche

Altri 49  casi, di cui 15 sintomatici. Incidono i contatti in ambiente domestico; sono 40 i ricoveri di cui 3 in terapia intensiva

Midsection of male doctor holding medical sample test tube at examination room. Medical expertise doing research on COVID-19 at hospital. He is wearing protective workwear.
Coronavirus, il bollettino di oggi 9 ottobre: 49 contagi nelle Marche

Ancona, 9 ottobre 2020 - Aumentano i tamponi, frenano i contagi. Per il secondo giorno consecutivo. Dopo gli 84 di mercoledì e i 66 di ieri, infatti, il bollettino sul Coronavirus di oggi, 9 ottobre, registra 49 casi di Covid. Il totale dall'inizio dell'epidemia sale dunque a quota 8.399. Fortunatamente oggi nessuna vittima. 

Aggiornamento, i dati del 10 ottobre: boom di casi nelle Marche

Più test, dicevamo. Il servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati processati 2.295 tamponi: 1.188 nel percorso nuove diagnosi e 1.107 nel percorso guariti. I 49 nuovi positivi risultano dal percorso nuove diagnosi: 17 nella provincia di Ascoli Piceno, 12 a Fermo, 12 a Macerata, 6 a Pesaro e Urbino, 2 ad Ancona.

Di questi, 15 casi riguardano persone sintomatiche, 13 contatti in ambiente domestico, 8 contatti stretti di positivi al Covid, un rientro dall'estero, 2 contagi sul lavoro, 4 fuori da casa e dal luogo lavorativo, 2 in contesti assistenziali. Di 4 casi, inolter, sono i corso indagini epidemiologiche.

Ricoveri 

Nella Marche salgono a 40 i pazienti Covid-19 ricoverati in ospedale, uno in più rispetto alla rilevazione di ieri, ma calano da 5 a 3 quelli assistiti nei
reparti di terapia intensiva di Torrette (2) e San Benedetto del Tronto (2), dove c'è anche un paziente nell'area di semi-intensiva; gli altri 36 ricoverati si trovano nei reparti non intensivi di Pesaro (5), Fermo (20), Torrette (11). Lo si apprende dal secondo bollettino del Sistema sanitario della Regione Marche. Rispetto a ieri, ci sono 11 nuovi dimessi-guariti e il totale è 6.262. 

Vittime

Nessuna vittima è stata registrata nelle ultime 24 ore. Sono dunque 992 quelle registrate complessivamente dall'inizio dell'emergenza sanitaria.

In isolamento

In tutta la regione ci sono 1.068 persone costrette all’isolamento domiciliare, 52 in più rispetto al giorno precedente, mentre restano 10 gli ospiti della struttura post Covid di Campofilone (Fermo). Per il quarto giorno consecutivo è cresciuto il numero di coloro che sono in isolamento volontario nella propria abitazione: 3.565 (+109), tra i quali 373 (+13) con i sintomi del ‘Covid-19’; gli operatori sanitari in quarantena sono 79 (-11). Nessun decesso per il quinto giorno consecutivo.

Immuni, Acquaroli spacca le Marche

Intanto, le parole del neo governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, hanno fatto tornare alta l’attenzione su Immuni, la App lanciata dal Governo e che in questi giorni – con la paura della seconda ondata di Covid – è di nuovo agli onori delle cronache.

“Immuni? Non l’ho scaricata e non la scaricherò – ha detto nei giorni scorsi -. Non serve se non ce l’hanno tutti”. Applausi dai suoi sostenitori e critiche dagli avversari.

Fermo, il sindaco resta in ospedale

È ancora in ospedale al Murri il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro. Le sue condizioni sono costantemente monitorate ma non destano particolare preoccupazione. Il ricovero si è reso necessario per precauzione: il primo cittadino è sotto le cure del primario di malattie infettive, Giorgio Amadio, che in questo momento gestisce 17 ricoverati totali.

Covid, le altre notizie

I dati dell'Emilia Romagna

App Immuni cresce, ma spacca le Marche. "Acquaroli, devi dare l’esempio"

Immuni, ecco cosa succede se l'App anti Covid lancia l'allarme

Mascherina obbligatoria. All'aperto, in auto o in ufficio: regole ed eccezioni

Il report: mortalità minima sotto i 50 anni. "È la prova che il Covid uccide i più deboli"

I medici frenano: "Tamponi? Solo in sicurezza"

Verso nuove restrizioni per gli eventi di massa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?