Coronavirus, oggi 41 contagi in Emilia Romagna (foto StudioSally)
Coronavirus, oggi 41 contagi in Emilia Romagna (foto StudioSally)

Bologna, 12 agosto 2020 - Rispetto a ieri raddoppiano i nuovi contagi da Covid in Emilia Romagna. Il bollettino sul Coronavirus di oggi, 12 agosto parla di 41 casi contro i 19 di martedì. Di questi, 23 sono asintomatici. Dei 41 nuovi casi, più del 60% (25) era già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone. I 23 asintomatici sono stati individuati grazie ai test voluti dalla Regione sulle categorie più rischio (12), tramite il contact tracing (7 casi) o attraverso l’attività di screening regionale (4 casi).

Aggiornamento Il bollettino del 13 agosto

Approfondimento Bollettino Covid, gli aggiornamenti sul Coronavirus in Italia. Dati e tabella di oggi

I tamponi effettuati ieri sono 7.740, per un totale di 745.489. A questi si aggiungono anche 1.424 test sierologici. Dall’inizio dell’epidemia salgono dunque a 30.220 i casi di positività in regione. Non si registra nessun nuovo decesso in tutto il territorio regionale: il numero totale resta quindi invariato a 4.298.

Sono numeri, quelli sui nuovi positivi, che giustificano il semaforo rosso al virus d’importazione: tampone a chi rientra in Emilia Romagna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia, Paesi dove molti ragazzi stanno trascorrendo le vacanze, e un protocollo per le badanti. Dopo la scoperta di vari focolai, con contagi tra giovani tornati a casa dalle vacanze, la Regione corre ai ripari. 

I focolai

Complessivamente, più di un terzo dei nuovi contagi (14 persone) sono collegati a vacanze o rientri dall’estero: la Regione ha previsto già da luglio due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen, e con una nuova ordinanza saranno introdotti i tamponi anche per i viaggiatori di rientro da Paesi con criticità specifiche come Croazia, Spagna, Malta e Grecia.

Quasi la metà dei contagi si concentrano in due province, Bologna (12 casi) e Ravenna (8). In provincia di Bologna 10 casi sono ricondotti a focolai già noti, e infatti 9 erano già in isolamento domiciliare al momento del tampone. In totale, metà dei casi (6) risultano di rientro dall’estero: in due occasioni si tratta di giovani di rientro da una vacanza in Croazia, mentre gli altri tornavano da Romania (2), Serbia e Stati Uniti. In provincia di Ravenna su 8 casi (3 asintomatici), 6 erano già in isolamento al momento del tampone. Nello specifico, 4 positivi sono riconducibili allo stesso focolaio familiare, mentre in due casi si tratta di rientro dall’estero (Albania).

La mappa dei contagi

I nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono alla provincia in cui è stata fatta la diagnosi, sono così distribuiti a livello provinciale: 4.680 a Piacenza (+3, nessun sintomatico), 3.814 a Parma (+5, nessun sintomatico), 5.181 a Reggio Emilia (+3, di cui 1 sintomatico), 4.204 a Modena (+4, tutti sintomatici), 5.399 a Bologna (+12, di cui 6 sintomatici); 438 casi a Imola (+1, nessun sintomatico), 1.104 a Ferrara (+1, nessun sintomatico); 1.197 a Ravenna (+8, di cui 5 sintomatici), 999 a Forlì (invariato), 851 a Cesena (+1, sintomatico) e 2.353 a Rimini (+3, di cui 1 sintomatico).

Casi attivi, 17 malati in più

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.807 (17 in più di quelli registrati ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.725 (+15 rispetto a ieri), circa il 95% dei casi attivi. Restano 4 i pazienti in terapia intensiva, sale invece il numero di quelli ricoverati negli altri reparti Covid: 78 (+2).

Le persone complessivamente guarite salgono a 24.115 (+24 rispetto a ieri): 92 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 24.023 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Covid, in Italia numeri ancora alti

Secondo giorno di fila con numeri alti di nuovi casi di coronavirus in Italia: oggi se ne registrano 481, contro i 412 segnalati ieri. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 10, contro i 6 di ieri, portando il totale a 35.225. Il numero di casi totali in Italia dall'inizio dell'epidemia sale a 251.713; quello dei dimessi guariti è 202.697 (+236); le persone ricoverate con sintomi sono 779 (-22 su ieri), cui si aggiungono i 53 (+4) in terapia intensiva; le persone in isolamento domiciliare sono al momento 12.959 (+248). Per un totale di attualmente positivi pari a 13.791 (+230).

Nel dettaglio per regioni, oggi la Lombardia torna davanti a tutte con 102 nuovi casi, quindi il Veneto con 60, il Piemonte con 42, l'Emilia Romagna con 41, a seguire Lazio (37), Toscana (33), Puglia (33), Sicilia e Campania ,entrambe con 29 casi. Nessun nuovo caso in Molise, Valle d'Aosta, Basilicata e provincia autonoma di Trento.

L'incremento di tamponi effettuati è stato di 52.658, di cui 9.841 in Veneto, 7.960 in Lombardia, 7.740 in Emilia Romagna. Il totale di casi testati è pari a 4 milioni 357mila 027; il totale di tamponi effettuati è ora di 7.369.576.

I dati delle regioni: tabella

Test a chi arriva da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

Per quanto riguarda le norme per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta, Paesi nei quali i contagi stanno crescendo, la Regione Emilia Romagna era già pronta con un proprio protocollo di norme. Nelle ultime ore, invece, è maturata la decisione da parte del Governo e in accordo con le Regioni, di assumere un provvedimento a valenza nazionale.

Covid, le altre notizie di oggi

Coronavirus, torna l'allerta in Europa

Corsa al vaccino: di chi ci possiamo fidare?

Ferragosto, tutti i divieti per il Covid

Allarme contagi tra i migranti