Bologna, 25 gennaio 2021 - Tasso di positività al coronavirus raddoppiato: brutta tegola nella corsa dell'Emilia Romagna verso la zona gialla che spera di trovare venerdì nel paniere del nuovo esame ministeriale. Dopo alcuni giorni di piatta (e quindi buone notizie), la curva dei contagi si è di nuovo alzata, anche se va sempre ricordato che i dati raccolti nel fine settimana sono meno probanti: sono 1.164 i nuovi casi di covid trovati in regione nelle ultime ore, con un'incidenza delle persone risultate positive rispetto ai tamponi processati (poco più di 10mila, circa la metà di ieri) balzato all'11% contro il 5,5 di ieri. Aumenta, e di molto, anche il numero delle vittime: sono 76 contro le 35 di ieri. Crescono i ricoveri sia nelle terapie intensive (+3) sia nei reparti non critici (+39). Bologna e Modena sono le province più colpite con, rispettivamente, 274 e 200 casi, segue Ravenna con 107.

Il focus Zone rosso scuro Italia: c'è anche l'Emilia Romagna nella nuova mappa dell'Unione Europea

I dati nazionali Covid oggi in Italia, il bollettino sul Coronavirus. Dati regione per regione - Vacicno Moderna ok per variante inglese e sudamericana 

L'Emilia Romagna, al prossimo esame ministeriale, spera di lasciare la zona arancione dove è rimasta a lungo (quella in corso è la terza settimana) wtornare in zona gialla: forte proprio di questti parametri in miglioramento. Lo stesso auspicio è stato formulato dal governatore del Veneto, Luca Zaia.

Accessi al pronto soccorso covid e non covid, aggiornati al 22 gennaio

Dei 1.164 nuovi casi, 561 sono asintomatici: 370 i questi sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing. Le persone guarite sono 1.156 in più rispetto a ieri e i casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 51.289 (-68 rispetto a ieri).

Le vittime

Sono 76 le persone malate di covid che, purtroppo, non ce l'hanno fatta: 5 a Piacenza (due donne, di 88 e di 92 anni e tre uomini, di 82, 91 e 92 anni); 5 in provincia di Parma (tre donne di 83, 85, 87 anni, e due uomini di 85 e 91 anni); 8 nella provincia di Reggio Emilia (tutti uomini: due di 80 anni, uno di 84 anni, due di 85 anni, uno di 86 anni, uno di 87 anni e un 90enne); 9 nella provincia di Modena (tre donne - di 72, 82 e 93 anni - e 6 uomini, rispettivamente di 64, 77, 83, 86, 87 e 91 anni); 20 in provincia di Bologna (13 donne - di 74, 75, 81, 86, 87 anni, quattro di 89, una di 93, una di 94, una di 96 e una di 98 anni - e 7 uomini, rispettivamente di 77, 78, 79, 84, 86, 94 e 95 anni); 11 nel Ferrarese (4 donne - di 81, 90, 93 e 94 anni - e 7 uomini di 67, 80, 81, 82, 85, 91 e 95 anni); 10 in provincia di Ravenna (4 donne - di 62, 84, 88 e 89 anni; 6 uomini di 78, 82, 84, 85, 93, 94 anni); 4 in provincia di Forlì-Cesena (due donne di 91 e 92 anni; due uomini di 69 e 78 anni); 3 nel Riminese (due donne di 38 e 88 anni, e un uomo di 77). Infine, si segnala il decesso di un uomo di 76 anni diagnosticato dall’Ausl di Rimini ma residente in provincia di Pesaro-Urbino.

Il Coronavirus in Italia: i dati aggiornati e la tabella delle regioni

I ricoveri covid

Sono 2.422 i malati di covid che sono stati ricoverati in ospedale per le complicanze del virus: 39 in più rispetto a ieri. In terapia intensiva ci sono 222 pazienti (+3 rispetto a ieri): 19 a Piacenza (+1), 15 a Parma (numero invariato rispetto a ieri), 20 a Reggio Emilia (invariato), 44 a Modena (-2), 44 a Bologna (+7), 15 a Imola (+1), 25 a Ferrara (-1), 11 a Ravenna (-2), 1 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (-1) e 24 a Rimini (invariato).

Sintomatici e asintomatici per provincia

Ecco come sono distribuiti i 1.164 nuovi casi: 40 a Piacenza (di cui 27 sintomatici), 52 a Parma (di cui 28 sintomatici), 102 a Reggio Emilia (di cui 28 sintomatici), 200 a Modena (di cui 125 sintomatici), 274 a Bologna (di cui 136 sintomatici), 61 casi a Imola (di cui 28 sintomatici), 92 a Ferrara (di cui 31 sintomatici), 107 a Ravenna (di cui 32 sintomatici), 49 a Forlì (di cui 37 sintomatici), 83 a Cesena (di cui 61 sintomatici) e 104 a Rimini (di cui 70 sintomatici).

Covid Modena

Duecento nuovi malati di Covid, di cui 10 ricoverati e 125 sintomatici. Sono i dati del bollettino regionale, che vede anche 9 decessi. Si tratta di sei uomini di 64, 77, 83, 86, 87 e 91 ann e tre donne di 72, 82 e 93 anni. Abitavano tra Modena, Carpi, Sassuolo, Concordia, Soliera e Nonantola. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 44. Ai duecento nuovi casi si aggiungono 275 nuovi guariti: ad oggi i guariti complessivi nella nostra provincia sono 31.324. I casi di positività sul territorio modenese dall’inizio dell’epidemia sono 37.558. Nella giornata del 23 gennaio i vaccinati sono stati 529. A ieri erano state somministrate in tutto 21.993 dosi di vaccino, di cui 1369 seconde dosi. 

Il Coronavirus in Italia: dati e tabella dalle regioni 

I nuovi casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore sono 8.561 (ieri erano stati 11.629), per un totale di positivi, dall'inizio dell'emergenza, di 2.475.372. L'incremento delle vittime, invece, è di 420 (ieri 299), che porta il numero complessivo ad 85.881. Continua a lievemente a crescere il tasso di positività  che è ora al 5,98% (ieri era al 5,3%). In base ai dati del bollettino del ministero della Salute, anche le terapie intensive salgono di 28 unità, mentre i ricoveri di 115. Gli attualmente positivi in Italia sono 491.630, con un calo di 7.648 rispetto a ieri. La regione con più contagi oggi è la Lombardia (1.484)  seguita da Emilia Romagna (1.164) e Sicilia (885).  Il Lazio segna un +874, la Campania +754, il Piemonte +600 e il Veneto +533. Sono 422 in Toscana e 401 in Puglia.

Vaccino covid in Emilia Romagna

Continua, nonostante i ritardi, la campagna vaccinale anti-Covid, in questa prima fase riguardante il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani: il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale on line, sul nuovo portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid.

Alle 16 sono state somministrate complessivamente 134mila dosi e la priorità viene assicurata ai richiami delle prime vaccinaizoni già effettuate.

Covid, le altre notizie di oggi

"I vaccinati Covid possono contagiare". L’immunologo: no al patentino

Vaccino Covid in Italia, Sileri: "Slittano over 80". Pfizer: forniture tornano a regime

Colori regioni: quando cambiano di nuovo. Emilia Romagna e Veneto puntano la zona gialla