Ancona, 27 gennaio 2021 - Sale ancora l'indice di positività da Coronavirus nelle Marche che nelle ultime 24 ore arriva al 14,1% contro l'11,4% del giorno precedente. Purroppo cresce anche il numero dei ricoveri (otto in più) e delle vittime: oggi sono 17, due in più di ieri.

Marche zona gialla rafforzata: l'idea dei primi 100 giorni della giunta Acquaroli

A comunicarlo è il consueto bollettino Covid del Servizio Sanità della Regione: nelle ultime 24 ore sono stati testati 5.452 tamponi: 3.301 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.287 nello screening con percorso Antigenico) e 2.151 nel percorso guariti. Aumentano anche i nuovi positivi rilevati nel percorso nuove diagnosi: 466 contro i 291 del giorno precedente.

Aggiornamento Il bollettino Coronavirus del 28 gennaio

Il punto "Meritiamo la zona gialla". Acquaroli scrive a Speranza - Marche zona gialla: quando? La previsione di Saltamartini

La mappa dei nuovi positivi

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 466: 79 in provincia di Macerata, 177 in provincia di Ancona, 98 in provincia di Pesaro-Urbino, 54 in provincia di Fermo, 42 in provincia di Ascoli Piceno e 16 fuori regione.

Come avviene il contagio 

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (56 casi rilevati), contatti in setting domestico (88 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (108 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (39 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (20 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (7 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (17 casi rilevati), screening percorso sanitario (6 casi rilevati). Per altri 125 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1287 test e sono stati riscontrati 39 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 3%.

Ricoveri

Sono complessivamente 650 i pazienti Covid assistiti negli ospedali delle Marche, 8 più di ieri, dei quali 626 (+8) ricoverati nei reparti e 24 (-1) nei pronto soccorso. Nelle terapie intensive sono assistite 72 persone, una in meno rispetto al giorno precedente. Nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 148 (-1). E' quanto emerge dal secondo bollettino del Servizio sanitario regionale. Gli altri 406 (+5) pazienti sono ricoverati in reparti non intensivi. In tutta la regione ci sono 8.360 persone in isolamento domiciliare, 230 piu' di ieri, mentre nelle strutture territoriali sono ospitati complessivamente 230 (-4) pazienti. Sono diventati complessivamente 42.965 752 i dimessi-guariti, 213 piu' di ieri. 

Altri 17 decessi

Continua a salire il numero delle vittime nelle Marche. Sono 17, dopo le 15 ieri, le vittime correlate al Covid-19, tutte con patologie pregresse: 5 donne e 12 uomini, di eta' compresa tra 65 e 99 anni. Sono diventati 1.926 i decessi dall'inizio della crisi pandemica, 314 dall'inizio del mese. Si tratta di 1.088 uomini e 838 donne, con un'eta' media di 82 anni: in provincia di Pesaro- Urbino sono morte finora 796 persone, in provincia di Ancona 462, in quella di Macerata 325, 173 nel Fermano e 152 nel Piceno. Tra le vittime ci sono 17 persone non residenti nelle Marche.

Acquaroli scrive a Speranza: "Meritiamo la zona gialla"

Il governatore Acquaroli ha inviato una lettera al ministro Speranza, per chiedere che nella valutazione sulla fascia di colore, "si tenga conto che l’indice Rt nelle Marche è sotto ad 1 ormai dal 15 novembre". E che "se è vero che c’è stato un aumento dei casi durante le festività natalizie, ormai quasi un mese fa, è anche vero che in questi giorni la pressione ospedaliera sta scendendo, così come si sono dimezzati i contagi giornalieri e sono stati aggiunti posti letto in terapia intensiva". Poi il governatore precisa: "Vogliamo continuare ad essere responsabili e collaborativi – sottolinea –, ma chiediamo che i numeri che riguardano la nostra Regione siano valutati alla luce di un trend che dimostra un comportamento virtuoso dei nostri cittadini". Dunque la parola ora passa al ministro, come sempre, che in queste ore si barcamena tra ipotesi di rosso avanzato, querelle con la Regione Lombardia e crisi di governo.

Il bollettino covid Marche di ieri, 26 gennaio

Nella giornata di ieri sono stati trovati 2.291 nuovi positivi, su un totale di 2.540 tamponi effettuati, con un indice di positività dell'11,4%, molto al sopra della media nazionale che è scesa al 4,1%. Ieri, è stata anche ultra 'giornata nera' per le vittime: 15 decessi, tutti con patologie pregresse, che hanno portato il bilancio delle vittime a 1.909: 1.076 uomini e 833 donne con un'età media di 82 anni che, nel 96,1% dei casi, presentavano patologie pregresse. Ieri, però, è tornato a calare il numero dei pazienti covid negli ospedali marchigiani: restano però stabili a 73 i pazienti più gravi nelle terapie intensive.

Lo screening di massa

Prosegue lo screening di massa nell’Area Vasta 3. Fino alla mattinata di oggi vengono convocati i residenti, domiciliati o soggiornanti per motivi di lavoro o di studio, nei Comuni di Isola del Piano, Sant’Ippolito, Fossombrone, Fratterosa, San Lorenzo in Campo, Pergola - afferenti al Distretto Sanitario di Fano - e nei Comuni di Frontone, Serra Sant’Abbondio, Acqualagna, Cagli, Cantiano, Piobbico, Apecchio, Fermignano, Urbania, Peglio, Borgo Pace, Mercatello sul Metauro, Sant’Angelo in Vado   -afferenti al Distretto Sanitario di Urbino -. Sono previsti sei siti di indagine in cui confluiscono gli abitanti di tutti i comuni coinvolti: Pergola – Palestra Comunale Caprini-Minucci in Piazza Brodolini; Cagli – Palestra Panichi-Pieretti in Via Donato Bramante, 14; Fermignano – Pala BCC Metauro in Via Tasso intersezione con Via Costa; Urbania – Bocciodromo Comunale in Via Gioacchino Rossini, 11; Fossombrone – Bocciodromo Comunale in Strada Provinciale Flaminia e Mercatello sul Metauro - Scuola Primaria presso Aula Magna in Via IV Novembre.

Lo screening di massa prosegue fino a oggi dalle 8 alle 20 anche a Castelraimondo. Il test - effettuato al Lanciano Forum - è riservato ai residenti nei Comuni degli Ambiti Sociali 17 e 18: Bolognola, Camerino, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Esanatoglia, Fiastra, Fiuminata, Gagliole, Matelica, Monte Cavallo, Muccia, Pieve Torina, Pioraco, San Severino Marche, Sefro, Serravalle di Chienti, Ussita, Valfornace e Visso.

Giovedì 28, venerdì 29 e sabato 30 gennaio sarà la volta di Tolentino presso il Palasport Chierici in viale della Repubblica. Oltre che per i cittadini di Tolentino anche gli abitanti dei Comuni di Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Colmurano, Pollenza, Ripe San Ginesio, San Ginesio, Serrapetrona, Treia e Loro Piceno potranno sottoporsi al tampone gratuito. 

Inoltre tutti gli studenti, insegnanti e personale scolastico Atapossono recarsi nei punti già operativi sul territorio regionale dello screening “Marche Sicure” per effettuare i tamponi rapidi prima e durante il rientro in presenza nelle scuole superiori. 

Long Covid: sintomi di una sindrome che non passa