Covid, Bonaccini: "Pronti a lockdown parziali" (Foto Dire)
Covid, Bonaccini: "Pronti a lockdown parziali" (Foto Dire)

Bologna, 15 ottobre 2020 – Il lockdown, parola che da maggio in poi era diventata quasi un tabù, torna a fare capolino nelle dichiarazioni. L'emergenza Covid aumenta di gravità, così come gli scenari futuri. Oggi è Stefano Bonaccini ad affrontare l'argomento.

"Bisogna essere pronti a lockdown molto parziali. La decisione di un lockdown generalizzato è molto difficile da prendere perché da pandemia sanitaria si passerebbe ad una pandemia economica e sociale". Invece "dobbiamo essere pronti a misure restrittive molto mirate nel caso aumenti la curva dei contagi", dice intervistato a "L'Aria che Tira" su La7.

Per quanto riguarda la scuola, il governatore ha un'idea: lezioni anche al pomeriggio per evitare gli assembramenti sui bus. Avverte: in Emilia Romagna non ci sono più autobus da mettere in strada per ridurre il carico di studenti che vanno e tornano da scuola. Di qui, dopo che nei giorni scorsi era trapelata l'ipotesi di lasciare a casa i ragazzi delle superiori con la didattica a distanza, l'ipotesi alternativa illustrata da Bonaccini: entrate ed uscite da scuola scaglionate, sfruttando tutta la giornata, in maniera da diluire il numero degli studenti sui mezzi pubblici.

"La capienza all'80% dei mezzi pubblici, che nelle ore di punta si fa fatica a gestire e controllare – spiega - è legata al fatto di dover mandare a scuola e far tornare a casa i ragazzi per chi non può permettersi di portarceli". Insomma il problema è l'entrata e l'uscita da scuola più o meno tutti nello stesso orario.

Quindi "se la curva aumenta e ci fosse la necessità di prendere ulteriori provvedimenti, piuttosto che lasciare a casa i ragazzi, visto che la gran parte dei cittadini ci chiede ci continuare la scuola in presenza, sarebbe meglio se si dilatassero gli orari su tutta la giornata, quindi mattino e pomeriggio".

Su questo, risponde poi Bonaccini, "la decisione spetta al Governo, magari provando a condividerla con le Regioni. Usare più autobus? Noi di autobus qui non ne abbiamo praticamente più. Abbiamo aggiunto centinaia di corse quotidiane, quindi o qualcuno ci fa arrivare altri autobus oppure facciamo fatica", afferma ancora il governatore Pd.

Covid, le altre notizie di oggi

Il boom, un altro picco e poi l’estinzione. Dalla Spagnola alla Sars: così muoiono i virus

Coronavirus, record in Germania (+6.638 contagi). Mai così tanti casi

Coronavirus, Putin: "Abbiamo un secondo vaccino. Si chiama "EpiVacCorona"